Schalke. Direttore Finanziaro Peters: “Boateng via dall’Italia a causa del razzismo”

Kevin Prince Boateng ha deciso di dire addio al calcio italiano a causa dei ripetuti episodi di razzismo negli stadi. E’ quanto rivela il direttore finanziario dello Schalke, Peter Peters, in un’intervista alla Bild. Secondo il dirigente del club di Gelsenkirchen, che lo ha acquistato quest’estate dal Milan, il centrocampista ghanese ”voleva assolutamente partire a causa degli incidenti razzisti in Italia”. Sempre secondo Peters, il presidente rossonero Silvio Berlusconi avrebbe dato a Boateng il suo via libera ”in caso di qualificazione alla Champions League” del Milan, cosa poi avvenuta. Boateng si e’ congedato dal club rossonero con una doppietta nel match vinto per 3-0 contro il Psv nel ritorno dei preliminari della massima competizione continentale. (www.adnkronos.com)

Condividi