Pol.Sarnese. Finisce in parità il derby con la Scafatese

SCAFATESE 3

POL. SARNESE 3

 

SCAFATESE: Nasta, Panico (20’st Mautone), Rapesta, Amita, Paragallo (34’st Pepe), Scala, Starita, Spera (42′ Vicinanza), Lucarelli, Teta , Lauro. A disposizione: Gaiangos, Longobardi, Amendola, Almetti. Allenatore: Del Sorbo

POL. SARNESE: Napolitano, Pallonetto, Testa, Esposito, De Cesare, Nasto (7’st Amoruso), Adiletta (26’st Squitieri An.), Di Capua, Maggio, Savarese, Ianniello. A disposizione: Castagna, Abate, Falanga, Ferrara, Squitieri Alessandro. Allenatore: Vitter

ARBITRO: Contini di Matera

ASSISTENTI: Ferruzzi di Agropoli – Falcone di Salerno

RETI: 40’pt Teta (S), 11′ e 31’st Maggio (P), 33’st Lucarelli (S), 35’st Esposito (P), 36’st Lauro (S)

NOTE: Spettatori 300 circa di cui 100 circa ospiti. Ammoniti: Di Capua (P), Starita (S), Maggio (P), Testa (P)

 

 

SCAFATI. Spettacolare quanto rocambolesca partita tra la Scafatese e la Polisportiva Sarnese, terminata col risultato di 3 a 3 che fa contenti più i padroni di casa che gli ospiti.

 

Nonostante tutto è un buon punto per gli uomini di mister Vitter, frutto di un ottima prestazione ed ottenuto sostanzialmente su un campo difficile, contro una squadra, quella gialloblù, che nonostante le difficoltà ha mostrato buon carattare e grinta, spinta anche dal suo pubblico. I granata partono bene e sono subito pericolosi al 5′, con l’ex Adiletta che scappa via sulla destra, entra in area e la mette al centro per Maggio, il cui tap-in viene deviato in angolo da un difensore gialloblù. All’8′ è ancora Polisportiva con Ianniello, il quale ci prova da fuori, palla di poco alta. Al 19′ Pallonetto prova il cross spiovente al centro, sul pallone non ci arriva nessuno. Al 21′ Maggio intercetta palla dal limite, controlla, penetra in area e scarica al centro, un difensore gialloblù spazza. Al 29′ angolo di Ianniello, retropassaggio per Esposito, palla ancora a Ianniello, cross al centro e testa di Maggio, palla a lato di poco. Al 31′ si fa vedere la Scafatese con un tiro pericoloso da fuori di Lucarelli, palla deviata in corner da un difensore granata. Al 37′ azione pericolosa di Amita, il quale serve Rapesta che manca il tiro da pochi passi. Al 40′ passano i padroni di casa con una gran punizione dai 25 metri di Teta che s’insacca alle spalle di Napolitano. Al 44′ uno-due di Pallonetto con Savarese sulla fascia, penetra in area e fa partire il tiro, il portiere devia. Termina cos√¨ un primo tempo giocato bene dagli ospiti che si ritrovano in svantaggio immeritatamente.

 

La ripresa si apre subito al meglio per la Polisportiva: all’11’ Pallonetto mette al centro per Maggio, tiro al volo con la suoletta della scarpa e palla in rete. Al 19′ ancora una chance per Savarese, il quale controlla la sfera dal limite e tenta il pallonetto, palla di poco alta. Al 31′ gli ospiti compiono il sorpasso: Maggio fa tutto da solo, evita il portiere e un difensore, mette il piede sotto la palla e scavalca Nasta. I gialloblù reagiscono immediatamente al gol e al 33′ pareggiano con Lucarelli, il quale segna un gran gol al volo che s’infila alle spalle di Napolitano. Passano due minuti e la Polisportiva va di nuovo avanti: al 35′ punizione di Ianniello dalla sinistra, al centro spunta Esposito di testa e la mette dentro. Nemmeno il tempo di gioire per il 2 a 3 e la Scafatese trova subito il pareggio: al 36′ Lauro con l’addome supera Napolitano, deviando la sfera che stava per finire fuori. N√© vincitori n√© vinti al Comunale, con le due formazioni che si dividono la posta in palio, con tanto rammarico da parte dell’entourage granata per i tre punti mancati su un campo importante.

 

DSC_0729 DSC_0720 DSC_0636

Condividi