Pol. Sarnese. Disfatta granata, col Marsala finisce 5-0

MARSALA 1912 – POLISPORTIVA SARNESE 1926 5-0

Marsala 1912: Pizzolato, Giovenco, Sammartino, Forgione, Gambuzza, Giardina, Genesio, Provenzano, Gallon (36′ st. Pergolizzi), Riccobono, Convitto (40′ st. Crivello). A disp.: Lo verde, Crivello, Perricone, Di Maggio, Pergolizzi, Cincotta, Corsino. All.: Rosario Pergolizzi

Pol. Sarnese 1926: Sorrentino, Gabbiano, Loreto, Miccichè, Catalano, Nasto (5′ st. Talia), Iovene (5′ st. Cacciottolo), Di Capua, Simonetti, Imparato, Ianniello. A disp.: Baietti, Viscovo, Cozzolino, Catuogno, De Angelis, Salzano, Talia, Cacciottolo. All.: Gianluca Esposito

Arbitro: sig. Esposito di Aprilia

Reti: 31′ p.t 17′ st. Forgione, 41′ pt. Gambuzza, 14′, 28′ st. Convitto,

Note: 300 spettatori circa. Ammoniti: Miccichè, Catalano, Di Capua (S), Giardina (M)

MARSALA. Disfatta Sarnese in Sicilia. Allo stadio Angotta di Marsala si gioca in un’atmosfera surreale, i padroni di casa contestati e minacciati dai propri sostenitori, danno il tutto per tutto contro una Sarnese rimaneggiata: Pastore infortunato, Savarese e Fontanarosa squalificati, dentro Iovene e Nasto dal primo minuto. Pronti‚Ķ via si parte, la prima mezz’ora non regala grosse occasioni. I padroni di casa entrano intimoriti in campo e la Sarnese dal canto suo non riesce ad esprimere gioco, tranne qualche ripartenza di Imparato ma nulla di rilevante, e cos√¨ va via la prima mezz’ora. Al 31′ arriva il gol del vantaggio dei siciliani, svarione difensivo dei granata Forgione dal limite ne approfitta e di destro porta il Marsala in vantaggio. La Sarnese non reagisce e dieci minuti più tardi arriva il gol del raddoppio. Al 41′ cross dalla sinistra per la testa di Gallon il suo tiro finisce sulla traversa, sulla ribattuta e Gambuzza ad approfittarne e portare i locali sul 2 a 0. I granata cercano di reagire e pochi minuti più tardi possono riaprire la gara su calcio di rigore. Al 45′ Simonetti viene atterrato in area è rigore, sul dischetto lo stesso Simonetti sbaglia. Cos√¨ si va al riposo sul risultato di 2 a 0.

Nella ripresa mister Esposito corre subito ai ripari, fuori Iovene e Nasto, entrambi in giornata ‚Äòno’ e dentro i due giovanissimi Talia e Cacciottolo. Ma la musica non cambia. Al 10′ ancora un’azione pericolosa da parte dei padroni di casa: doppio tiro di Riccobono. Il primo, parato dall’estremo difensore granata e sulla respinta, ci riprova il numero 10 ma la palla finisce fuori. Al 14′ arriva il gol del 3 a 0: Gallon sul filo del fuorigioco si fa autore di un’incursione in area, cross al centro per Riccobono e Convitto sigla la terza rete per il Marsala con un colpo di testa. Al 17′ arriva anche il quarto gol. Su cross dalla destra – a porta vuota – è un gioco da ragazzi per Forgione siglare il 4 a 0. Il morale della sarnese è a terra cos√¨ come la difesa che nel corso della partita non ha tenuto fede alla sua fama conquistata dall’inizio del campionato. Complice lo stato d’animo dei granata, il quinto gol è solo la ciliegina sulla torta: al 28′ c’è un passaggio in profondità di Riccobono per Convitto che anticipa Sorrentino e deposita la sfera in rete per il definitivo 5 a 0. E’ questo il risultato finale per gli uomini di mister Esposito che, sfortunati, tornano a casa a mani vuote. Dopo il doppio svantaggio del primo tempo, il rigore fallito da Simonetti ha tagliato le gambe agli uomini di mister Esposito. Ora si pensa alla prossima gara in casa contro il Siracusa calcio.

Cos√¨ Gianluca Esposito, mister della Polisportiva Sarnese commenta il match finito 5 a zero per il Marsala: Una classica giornata storta che ha condizionato la nostra performance. Questa sconfitta di certo non cambia gli obiettivi che ci siamo prefissati ad inizio campionato: dobbiamo solo mantenere la calma. Prendiamo questo risultato sfavorevole come una ‚Äòlezione’ senza però fare drammi continua Esposito Dopo i primi due gol subiti, potevamo riprenderci con il rigore ma purtroppo l’errore ci ha tagliato le gambe. La stangata definitiva per il morale della squadra. Giocavamo certo in un ambiente particolare viste le contestazioni alla formazione di casa ed anche questo ha complicato il quadro. Abbiamo subito la possibilità di riscattarci domenica prossima: in settimana lavoreremo sugli errori commessi e su questo calo di tensione dimostrato.

Il risultato non si discute e non è una giustificazione l’assenza di quattro titolari importanti. Purtroppo giornate negative, o molto negative come oggi ci sono state e ci saranno in futuro, giocando con un gruppo giovane. Restiamo immensamente grati e fieri del lavoro di mister Esposito, del vice Ianniello e del direttore sportivo Ottobre ed è con loro, e ribadiamo solo con loro, che immaginiamo un futuro roseo della Sarnese. Restando uniti e lavorando sodo come sempre già da domenica con il Siracusa ritorneremo alla vittoria e dimenticheremo la giornata odierna. Forza Sarnese sempre e comunque commenta invece il presidente della Polisportiva Sarnese, Francesco Origo

 

 

Condividi