Playoff. Pistoia-Scafati 81-78. Non basta il cuore alla Givova

Esce tra gli applausi del suo pubblico la Givova Scafati, eliminata dai playoff nonostante una prova d’orgoglio. La Giorgio Tesi Group Pistoia va in semifinale meritatamente, ma dopo aver sofferto le pene dell’inferno per aver ragione di una squadra mai doma e pronta a combattere nonostante la situazione drammatica degli infortunati. Sorrentino e soci le hanno provate tutte per regalare ai propri tifosi un’altra soddisfazione dopo quella di gara3. Stavolta però Pistoia è stata brava a resistere alla grinta e alla passione dei locali. Alla fine la maggior freschezza degli ospiti e le rotazioni lunghe di Moretti hanno fatto la differenza. Scafati ha provato a tener botta nei 40 minuti, nonostante un Mays palesemente condizionato da un infortunio che ne ha limitato l’impatto. Cavina ha avuto risposte da tutti i suoi uomini, da uno Slay in campo nonostante le difficoltà fisiche a un Ghiacci recuperato per l’occasione ma nettamente al di sotto delle proprie possibilità. Pistoia ha piazzato l’allungo decisivo nel terzo periodo con un parziale di 11-0 sul 46-46 che ha indirizzato la sfida. I gialloblù non si sono disuniti e hanno provato una rimonta miracolosa, ma nel quarto periodo l’uscita per falli di Slay e Baldassarre ha definitivamente chiuso la contesa. Pistoia è stata brava in ogni momento di difficoltà a trovare canestri che hanno girato l’inerzia, spegnendo le speranze dei padroni di casa. Emergono nella prova collettiva degli ospiti le prestazioni di Hicks e Graves. La Giorgio Tesi Group raggiunge cos√¨ la semifinale che affronterà da favorita, forte del fattore campo di cui potrà beneficiare dopo l’eliminazione di Barcellona. Il pubblico di casa ha riconosciuto l’impegno e il cuore dei propri beniamini e alla fine ha abbracciato i propri giocatori in una scena emozionante. Le parole di patron Longobardi, che ha espresso i propri dubbi sul futuro del basket nella città campana, lasciano con il fiato sospeso non solo i tifosi gialloblù ma tutti gli amanti di questo sport, che non può perdere una piazza storica come Scafati.

Fonte: www.scoutingcenter.it

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *