Paganese-Foggia 1-4. Tommasini illude gli azzurrostellati, i 3 punti vanno ai pugliesi

Paganese-Foggia: al Torre la squadra di mister Grassadonia cerca continuità di risultati dopo il pareggio raggiunto in extremis contro la Virtus Francavilla (LEGGI QUI); anche la squadra di Zeman cerca conferme dopo la vittoria casalinga contro il Picerno.

Paganese-Foggia 1-4: la cronaca

Partita fin da subito molto frizzante con Ferrante che dopo 4 minuti va vicino al vantaggio. Al quarto d’ora, invece, gli azzurrostellati provano a rispondere con Tommasini che trova un’ottima risposta di Alastra. Dopo 20 minuti ancora il centravanti della Paganese approfitta di un errore  di Di Pasquale ma non concretizza. Il primo tempo si chiude sullo 0-0, nonostante i primi 45 minuti siano stati giocati ad alti ritmi.

Nella seconda frazione dopo 3 minuti è Cretella ad impensierire l’estremo difensore dei foggiani che si rifugia in corner. Il vantaggio dei padroni di casa arriva al 58’ con Tommasini, servito da Diop, calcia dal limite e buca Alastra. La squadra di Zeman non ci sta e dopo 12 minuti trova il pareggio con Nicolao, servito da Di Marco. La Paganese accusa il colpo e dopo 3 minuti subisce un uno-due micidiale, ancora su un cross Rocca di destro porta la propria squadra in vantaggio. Grassadonia prova a riprenderla con i cambi, ma all’84’ arriva il colpo del definitivo KO con Turchetta. La Paganese non riesce a reagire e nei minuti di recupero il Foggia cala il poker con Merola che trova un tap-in vincente. I pugliesi conquistano i 3 punti, mentre la Paganese non riesce a dare continuità ai risultati utili.