Abdelhak Nouri, il calciatore ex Ajax si risveglia dal coma dopo quasi 3 anni: il messaggio di Younes

Dopo ben 2 anni e 8 mesi di coma a causa di un ictus rimediato l’8 luglio del 2017, Abdelhak “Appie” Nouri si è risvegliato e ha lasciato il letto d’ospedale. L’ex calciatore dell’Ajax di origini marocchine ha finalmente messo alle spalle la lunga e brutta agonia, tornando a riabbracciare la sua amata famiglia. Nouri, oggi 22enne, accusò il tremendo malore nel corso di un match amichevole andato in scena contro il Werder Brema, subendo danni cerebrali gravi e permanenti. Il giovane era uno dei calciatori più promettenti dell’Ajax e quando arrivò quel disgraziato giorno era stato appena eletto miglior giocatore della stagione nella seconda divisione olandese.

Ma adesso Abdelhak Nouri sta dando segnali di netto miglioramento. A confermalo è stato suo fratello Abderrahim in un programma tv: “Appie ha lasciato l’ospedale, non è più in coma, è a casa, dorme, mangia, aggrotta le ciglia, ma è molto dipendente e non si alza dal letto. E’ consapevole di dove si trova ed è importare per lui stare in famiglia. E’ possibile comunicare con lui, guardiamo anche le partite di calcio e reagisce”.

Ad esultare per il risveglio di Abdelhak Nouri sono stati in tanti. Tra questi anche Amin Younes, nonché ex compagno di squadra all’Ajax dello stesso Nouri. L’attaccante del Napoli, attraverso i propri canali social, ha commentato con grande entusiasmo la bellissima notizia: “Cara gente, ho sentito che Abdelhaq si è svegliato dopo 2 anni e mezzo di coma. Vorrei ringraziare Allah per questa bella notizia e condividere la mia gioia con voi”.

Nunzio Marrazzo 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Nouri e il gol più bello, l’ex Ajax esce dal coma dopo tre anni