Zona Granata. Basta pareggi, servono le vittorie per la salvezza

Si allunga a tre la serie senza sconfitte della Salernitana. Dopo il pareggio contro la Virtus Entella è arrivato il terzo punto consecutivo dei granata. Questo non basta per uscire dalla situazione negativa in cui, ormai, si trova la squadra di Menichini, poich√© servono punti importanti per allontanarsi dalla zona retrocessione e dare un calcio alla crisi di vittorie che mancano dal 22 gennaio, quando la Salernitana conquistò i tre punti all’Arechi contro il Brescia. I calciatori granata dovranno lanciare il cuore oltre l’ostacolo, per cercare di raggiungere i propri obiettivi e mantenere la tanto sognata categoria, conquistata nella scorsa stagione. Inoltre, dovranno entrare nell’ottica che ogni pareggio non sarà un punto conquistato, ma bens√¨ due punti persi.

LA RIPRESA – I granata sono subito tornati a lavoro per preparare la sfida di Cesena. Questa mattina al “Volpe”, la squadra si è divisa in due gruppi, defeticante per chi ha giocato contro la Virtus Entella, mentre partite a campo ridotto e lavoro atletico per gli altri. A causa di una forma influenzale non si è allenato Pietro Terracciano, invece, Ronaldo Da Silva prosegue con il suo lavoro atletico specifico per tornare al meglio.

RONALDO E NALINI – Si attende il centrocampista brasiliano Ronaldo, il suo rientro è previsto per la gara contro la Virtus Lanciano. Sembra sempre più sulla via del recupero Nalini, che potrebbe dare un importante aiuto nella rincorsa alla salvezza già nella prossima trasferta col Cesena.

IL PROSSIMO AVVERARIO – Nella trentesima giornata di campionato di Serie B, la Salernitana affronterà il Cesena. La squadra romagnola è posizionata al quarto posto nella classifica della cadetteria e fanno della difesa il loro punto di forza con appena 24 punti. L’attacco è comunque molto prolifero con 40 reti messe a segno con ben 13 marcatori differenti, nessuno dei quali in doppia cifra.

A cura di Gianfranco Collaro per SportCampania.it