Volley Napoli, il bilancio in chiusura del 2023

Il Volley Napoli si appresta a chiudere il 2023 con una serie di soddisfazioni e traguardi già raggiunti. Cresce, innanzitutto, la famiglia della società azzurra, che ad ogni partita, tra prima squadra e giovanili, accoglie numerosi tifosi al PalaTorricelli di Pianura.

«Questa stagione è partita all’insegna di quella passata, ovvero cercando di fare il salto di categoria con la prima squadra. Per le giovanili, invece, siamo impegnati in un percorso di crescita che ci vede presenti per ogni fascia d’età: sono certa che da tutte le squadre arriveranno soddisfazioni». Questo il messaggio del Presidente del Volley Napoli, Maria Schettini.

I traguardi della prima squadra

Sul fronte Serie C, prosegue il cammino limpido della squadra allenata da coach Veronica Masella. 23 punti in campionato, 8 vittorie ed una sola sconfitta in campionato a conclusione del girone d’andata.

«Chiudiamo il 2023 con un bilancio positivo. – Questa l’analisi del capitano Maggie Cozzolino – Abbiamo raggiunto uno dei traguardi prefissati, ovvero la qualificazione in Coppa Campania e di questo siamo contente. Ovviamente adesso la strada è in salita, perché c’è tutto un girone di ritorno ancora da giocare e già da gennaio affronteremo squadre ostiche e competitive. Siamo soddisfatte del lavoro svolto finora in palestra, ma indubbiamente il nostro obiettivo è quello di fare sempre meglio».

Un lavoro costruito giorno dopo giorno in palestra, allenamento dopo allenamento da parte dell’allenatrice partenopea, che ha dato vita ad una squadra solida e competitiva. «Siamo soddisfatte del percorso fatto finora, peccato per la nota stonata di quell’unica sconfitta rimediata in trasferta. – Queste le parole di coach Masella – Chiudiamo questo 2023 al primo posto in classifica (anche se con una partita in più rispetto agli altri) e con una semifinale di Coppa Campania da giocare».

«In questo 2024 ci faremo trovare pronte e determinate partita dopo partita. C’è sempre tanto da lavorare, infatti stiamo approfittando di questi giorni di pausa per dare spazio alla preparazione atletica e alla tecnica. Ritengo che solo con il lavoro si ottengono i risultati e sono contenta, perché le ragazze c’è la stanno mettendo tutta. Ne approfitto per augurare un buon anno a tutti tifosi, atlete, staff, genitori del Volley Napoli», conclude così Veronica Masella.

La crescita del settore giovanile

La società in questa stagione ha deciso di puntare molto sulla crescita del proprio settore giovanile, impegnando forze ed energie nello sviluppo di giovani atlete. «Dopo 4 mesi di lavoro a ritmo serrato abbiamo deciso di dare uno stop completo dalle attività a tutte le nostre giovanili agonistiche. – Ci spiega mister Alessandro Maione – Il riposo è uno dei pilastri del “tempio del successo” e credo che ne avevano davvero bisogno per ripartire e continuare il percorso di crescita iniziato a settembre».

«Come già detto il nostro obiettivo di quest’anno non riguarda il risultato, ma il processo di crescita, nonostante ciò proprio questa crescita nell’ultimo mese ci ha permesso di ottenere anche qualche bella vittoria che fa indubbiamente morale», continua l’allenatore azzurro.

«Con la Serie D, dopo le prime 5 gare con 0 punti, sono arrivati 8 punti in 4 gare, la Prima Divisione ha ottenuto 5 importanti punti nelle ultime 2 gare che rappresentavano scontri diretti». I risultati sono arrivati anche con le squadre di categoria, che hanno dimostrato sul campo i progressi fatti in allenamento. «Con l’U18 nel girone rosso “di ferro” abbiamo vinto le gare contro le avversarie del nostro livello e ben figurato contro quelle che ad oggi sono tra le candidate al titolo territoriale, mentre l’U16 verde ha conquistato 15 sui 21 punti disponibili. Siamo in attesa dell’inizio dell’U13 Fipav e dell’U14 CSI con il gruppo che scalpita ed è voglioso di iniziare il proprio percorso

Un lavoro di team, che giorno dopo giorno in palestra sta producendo i suoi frutti. «Posso dire di essere soddisfatto, le ragazze lavorano e sono sempre presenti, e, grazie alla spinta di tutti i miei collaboratori (Vecchione, De Maria, Dell’Aquila, Amodeo, Salomone, Allocca, Perrone e Rotella), so che faremo grandi cose nel prossimo futuro!», conclude così l’allenatore azzurro.