Viterbese Castrense-Juve Stabia 0-4 . Le vespe calano il poker all’Enrico Rocchi

La musica non cambia. I gialloblù di mister Fabio Caserta fanno la voce grossa anche all’Enrico Rocchi battendo per 4-0 la Viterbese Castrense di Stefano Sottili. Quattro all’andata e quattro al ritorno per la compagine laziale. La Juve Stabia, dunque, inizia il nuovo anno cos√¨ come concluso quello ormai messo alla spalle, ossia, con una vittoria, portando di fatto a 20 la striscia di imbattibilità in campionato.

IL MATCH ‚Äî Atteggiamento molto propositivo della Juve Stabia di mister Fabio Casera. Al 3′ la capolista del girone C di Serie C si fa vedere con un tiro dalla sinistra di Canotto che però diventa facile preda Forte. Poco dopo sono ancora i gialloblù a farsi avanti con uno spiovente dalla destra di Melara che El Ouazni non riesce a sfruttare. Pericolo per i gialloblù al 5′. L’estremo difensore delle vespe rinvia su Vandeputte, ma nonostante ciò la retroguardia gialloblù argina l’errore effettuato da Branduani. Al 7′ i padroni di casa ci provano con un tiro da fuori di Pacilli, conclusione che si spegne al lato. La Viterbese continua a spingere, rendendosi minacciosa con un colpo di testa di Saranniti, botta arrivata sugli sviluppi di un corner. Subito dopo la Juve Stabia trova il varco giusto per far male i ragazzi di Sottili. I gialloblù danno vita ad un contropiede micidiale con Canotto che parte sparato verso la porta, ma a fermare il numero 18 delle vespe è Forte, il quale però commette fallo da rigore. Dal dischetto parte Massimiliano Carlini che realizza. Ottavo gol in stagione per il numero 29 dei gialloblù. Si affievolisce un po’ l’animo della Viterbese dopo la rete rimediata. Ma a ridare una piccola scossa sono Saraniti e Palermo che provano una combinazione volante, ma Branduani non si fa sorprendere. Al 21′ le vespe conquistano un’altra chance da gol con Canotto che scappa sull’out sinistro, si accentra e calcia a giro, Forte respinge. √à ancora Canotto, al 27′, a provare il tiro, sfera al lato. Solo al 42′ arriva la prima vera occasione del match per la Viterbese con Vandeputte che va via sulla sinistra e serve in area Palermo, il centrocampista dei padroni di casa calcia a giro sul secondo palo spedendo la palla di pochissimo al lato. Spinge nel finale la compagine di mister Sottili. Al 44′ la Viterbese ci prova con un tiro-cross di Pacilli che per poco non conclude dritto all’incrocio dei pali. Nel recupero, però, la Juve Stabia sfiora il raddoppio su calcio punizione di Calò che si infrange sulla traversa. La prima frazione termina con la Juve Stabia in vantaggio di un gol.

Parte con il giusto piglio nella ripesa la Viterbese Castrense di Stefano Sottili. Al 56′ i padroni di casa sfiorano la rete del pareggio con un bolide di Vendeputte che si scaglia sulla traversa. Poco dopo ci prova Baldassin, palla alta sopra la traversa. Spinge la Viterbese che si fa nuovamente vedere dalla parti di Branduani con un sinistro di Pacilli, conclusione che termina lontanissima dalla porta dell’estremo difensore gialloblù. Ma proprio nel momento clou dei padroni di casa, la Juve Stabia trova la rete del raddoppio con un cross di Canotto che trova El Ouazni che buca Forte. Pochi minuti dopo le vespe calano il tris con la rete siglata ancora da Bruno El Ouazni, che sfrutta l’assit del neo acquisto gialloblù, l’incredibile ‚ÄòHulk’ Giuseppe Torromino, per battere in rete. Quinto gol in stagione per l’ex Ercolanese. Al 76′, però, la Viterbese ci prova ancora. Ad incutere timore alle vespe è il neo entrato Zerbin. Il giocatore di proprietà del Napoli si porta ad un passo dal gol con una conclusione di sinistro che termina di poco al lato. La Juve Stabia, però, tiene botta è continua a macinare gioco. All’83’ infatti le vespe trovano la rete del poker con un sinistro a giro del neo entrato Viola che batte Forte (quarto gol in stagione per lui). La Juve Stabia non esce trionfante dal primo match dell’anno solare dalla stagione 2013/2014 (Serie B), ovvero, dalla sfida casalinga con il Pescara. Le vespe all’epoca erano guidate da mister Pea si imposero per 2-1. Dopo quel match per i gialloblù sono arrivate due sconfitte (Benevento e Foggia), e due pareggi (Monopoli e Catanzaro). Ancora Juve Stabia all’87’, le vespe sfiorano il 5-0 con una botta di Sinani, Forte respinge. Si chiude sul 4-0 in favore delle vespe la sfida del Rocchi. La Juve Stabia, dopo i quattro gol siglati all’andata, rifila un altro pesante poker alla Viterbese di mister Sottili.

IL TABELLINO DEL MATCH

VITERBESE CASTRENSE-JUVE STABIA 0-4 (0-1 pt)

Viterbese (4-3-1-2): 22 Forte; 2 De Giorgi (80′ Messina), 3 Atanasov, 23 Sini, 27 De Vito (46′ Mignanelli); 14 Baldassin, 30 Damiani (80′ Tsonev), 10 Palermo; 20 Pacilli (69′ Zerbin); 11 Vandeputte (68′ Polidori), 9 Saraniti.

A disposizione: 1 Thiam, 12 Schaeper, 4 Cenciarelli, 7 Bismark, 13 Milillo, 15 Messina, 17 Zerbin, 18 Polidori, 19 Mignanelli, 24 Artioli, 25 Molinaro, 32 Tsonev. Allenatore: Stefano Sottili.

Juve Stabia (4-3-3): 26 Branduani; 28 Vitiello, 20 Troest, 19 Marzorati, 6 Allievi; 29 Carlini (75′ Viola), 5 Calò, 24 Mastalli (63′ Vicente); 7 Melara (69′ Elia), 9 El Ouazni (74′ Sinani), 18 Canotto (68′ Torromino).

A disposizione: 1 Venditti, 2 Schiavi, 8 Vicente, 10 Paponi, 11 Di Roberto, 14 Castellano, 15 Viola, 16 Dumancic, 17 Sinani, 21 Elia, 23 Germoni, 25 Torromino. Allenatore: Fabio Caserta.

Direttore di gara: Niccoló Cipriani di Empoli

Assistenti: Gabriele Nuzzi di Valdarno –Leonardo DePalma di Foggia

Ammoniti: Forte (10′), El Ouazni (40′), Melara (52′), Branduani (57′), Atasanov (59′), Vicente (89′)

Espulsi:

Marcatori: Carlini (11′), El Ouazni (66′, 72′), Viola (83′)

Recupero: 2′ (pt), 2′ (st)

 

Nunzio Marrazzo

Condividi