Virtus Vesuvio Ottaviano. Le certezze di Marco Capasso: “Sconfiggeremo questo virus. Al rientro saremo una squadra diversa”

Come prendersi la scena pur senza scendere in campo. Marco Capasso sa bene come si fa: da difensore navigato a superbo influencer: il suo video-appello, pubblicato ieri sui nostri canali social, ha conquistato gli internauti, scatenando reazioni e commenti.

“È una situazione surreale, sembra di vivere un film horror – comincia così il Capasso-pensiero -. È difficile restare a casa lontano dagli affetti e dalle passioni, con pazienza e lucidità per il bene comune e per sconfiggere questo virus, nel nostro piccolo dobbiamo attenerci a queste regole. È dura ma dobbiamo farcela”.

Costretti a restare a casa, ma non senza allenarsi, nell’era dello smart-training: “Mister Peluso ci ha consegnato un programma di lavoro da poter a fare a casa, lavori di forza a carico naturale. Poi in rete ci sono tante attività da cui poter prendere spunto. Barcolliamo ma non molliamo”.

Dura ipotizzare una data certa per il rientro ma, quando così sarà, bisognerà farsi trovare pronti: “La pausa forzata può essere un’arma a doppio taglio. È tosta non vivere lo spogliatoio, non allenarsi tutti insieme e stare fermi tutto questo tempo. Ma sono convinto che la voglia che avremo di ritornare a fare a calcio, l’applicazione e l’entusiasmo di ogni singolo possano giovare alla ripresa”.

Insomma, la rimonta in classifica può e deve continuare: “Una rosa dal valore indiscutibile ma, ahimè, il campo è il nostro giudice e in parte la classifica rispecchia quello che abbiamo fatto fino ad ora. Non abbiamo alibi, zero scuse. Società e staff tecnico hanno sempre dato il massimo per il bene della squadra, ora tocca a noi. Alla ripresa saremo un’altra squadra. Ce lo siamo promessi, pronti a risalire la china. Infine un appello a tutti i cittadini ottavianesi e dei paesi limitrofi. Restiamo a casa, la salute prima di tutto.Tra poco ci riprenderemo la libertà e sconfiggeremo questo maledetto virus”.

Condividi