Virtus Liburia PT. Mister Cavaliere: “Prestazione maiuscola, complimenti al Durazzano”

La Virtus Liburia PT era chiamata a vendicare la sconfitta di sette giorni fa tra le mura amiche subita dall’Atletico Cerreto, avversario di turno, il Durazzano 2018. Come ovvio e giusto che sia, la formazione sannita non aveva nessunissima intenzione di recitare la parte della vittima sacrificale, anzi, la formazione di casa, nonostante la classifica è un team di tutto rispetto.

Al termine di novanta e più minuti combatuttisimi, la contesa del “Comunale “ di Durazzano si chiude con un nulla di fatto, 1-1 (Massaro per la Liburia, pareggio di Bernardo per il Durazzano) Ancora senza il capitano Alfredo Capaldo squalificato, tuttavia, il pari contro un avversario di valore va comunque visto in chiave positiva.

Le impressioni del post gara del tecnico dei “BlackGold” Pasquale Cavaliere:

“All’indomani della sconfitta interna contro il Cerreto, ho chiesto ai miei ragazzi una reazione rabbiosa e immediata, la squadra mi ha accontentato sfoderando una prestazione maiuscola in casa del Durazzano. Abbiamo dominato per lunghi tratti del match, un po’ d’imprecisione nostra, un arbitraggio a onor del vero poco in giornata, a parer mio mancano all’appello almeno un paio di penalty a nostro favore, uno nettissimo senza discussione non è stato decretato a nostro favore dal direttore di gara, decisione quest’ultima abbastanza sconcertante, gli episodi fanno la differenza in quest’occasione non ci hanno favorito.

Faccio i complimenti al Durazzano 2018, un avversario di grande valore, tuttavia, nel secondo tempo in pratica non si è più giocato a calcio. Gioco costantemente interrotto, ammonizioni ed espulsioni da ambo le parti senza un motivo valido, diciamo che sia noi che il Durazzano 2018 abbiamo incontrato un direttore di gara in pessima giornata. Per quello che ci riguarda, non ci resta che rimboccarci le maniche preparando le prossime sfide nel miglior modo possibile”.