Virtus Ischia. In Coppa Campania la spunta l’Atletico Macerone

La Virtus Ischia esce sconfitta di misura contro l’ostico Atletico Macerone, apparsa una squadra molto organizzata.
Il vantaggio nel primo tempo, poi la sconfitta nel finale che sà molto di beffa, perchè maturata in una fase di gara favorevole agli isolani. L’Atletico Macerone si impone al Centro Sportivo Barano per 2-1, trascinata dalla doppietta di Esposito, che ribalta nella ripresa il vantaggio di capitan Del Neso. In più nel finale c’è il tiro libero parato da Catapano che condanna gli isolani al k.o. interno; ma veniamo ora alla gara.
La Virtus scende in campo con la fascia nera al braccio in segno di lutto per la scomparsa di Giuseppina Patalano, nonna del calciatore De Nicola.
√à subito il Macerone a rendersi pericoloso, al 2′ Di Dato con un destro potente trova l’ottima respinta del classe 97′ Lubrano. Parte decisamente meglio la squadra ospite, Aprile al 5′ a tu per tu trova ancora il salvataggio di Lubrano. Il primo lampo ischitano parte dai piedi di Fondicelli, che al 7′ calcia forte col sinistro, ma la mira è da rivedere. Al 9′ ci prova Del Neso di punta, termina largo; minuto 10, palo del Macerone, gran lancio di Esposito per Aprile, il suo destro termina sul palo. Il Macerone va vicinissimo al vantaggio al 13′ ! Occhicone si ritrova a porta vuota dopo una carambola, il tiro a botta sicura trova il salvataggio sulla linea di Testa che evita l’1-0. Al 17′ trema ancora la porta della Virtus, Esposito con un numero salta Manzi, poi col sinistro centra l’incrocio dei pali prima di terminare fuori. Al 20′ Buono trova lo spiraglio, ma il suo tentativo viene respinto da Catapano. Il Macerone centra il terzo legno al 24′ con un destro di Volonnino, leggermente deviato dall’ottimo Lubrano, palla che scheggia il palo ed esce. Nel momento migliore dell’Atletico Macerone, arriva la caparbia reazione della squadra di Di Iorio, prima con Del Neso non trova il bersaglio, ma sono solo le prove generali del vantaggio, che arriva al 29′ Max Eroico va via, serve Del Neso che rientra e calcia con la punta, palla che termina nel sacco dopo aver toccato il palo per il vantaggio della Virtus Ischia. Il primo tempo termina col vantaggio degli isolani, che traducono in gol un gran contropiede.
Nella ripresa parte a razzo il Macerone, verticale di Aprile, Esposito manca per un soffio l’aggancio da sottomisura. Doppia occasione al 2′ una per parte, sul fronte Virtus, Fondicelli con un filtrante sul secondo palo non trova di pochissimo Del Neso; sul contropiede Volonnino spara su Lubrano da ottima posizione. Il pari arriva al 7′, Volonnino va sul fondo, mette al centro per Esposito che da centro area brucia l’incolpevole Lubrano per il pari dell’Atletico Macerone. Al minuto 11′ Baldari non trova per questione di centimetri Occhicone sul secondo palo; al 15′ Restituto potrebbe calciare, ma è troppo altruista nel cercare Fermo, sprecando la ripartenza isolana. Il Macerone va vicinissimo al vantaggio al 18′, Testa viene fermato fallosamente, ma il direttore di gara lascia continuare, Sannino da pochi passi sfiora il palo.
Ci prova la Virtus al 20′, Del Neso da ottima posizione si vede chiudere lo specchio da Catapano, di conseguenza la sua conclusione termina sull’esterno.
La Virtus prende terreno, al 22′ grande filtrante di Giametta per Del Neso, il suo diagonale trova l’ottima respinta di Catapano; minuto 25, Macerone vicinissimo al gol, Aprile calcia, Lubrano respinge sul palo, il quarto della giornata per gli ospiti, la sfera carambola sul corpo di Lubrano prima di essere salvata da quest’ultimo sulla riga. Al 28′ l’episodio clou, Del Neso a tu per tu si fa ipnotizzare dal portiere, la palla termina nei piedi di Testa il quale si fa rubar palla da Volonnino, palla sul secondo palo per la doppietta di Esposito che regala il 2-1 al Macerone nei minuti finali. La Virtus ci prova in tutti i modi a recuperare, al 29′ sui piedi di Del Neso c’è l’occasione più grossa dal dischetto del tiro libero, il numero 11 calcia bene, ma l’ottima spaccata di Catapano permette allo stesso di deviare la sfera. Nel finale Esposito va vicino alla tripletta, ma Lubrano gli nega la gioia del 3-1. Termina cos√¨ la gara di andata di Coppa Campania tra Virtus Ischia e Atletico Macerone, sconfitta che arriva nei minuti finali, ma che comunque non chiude del tutto il discorso qualificazione in vista del ritorno fissato il 21 Ottobre in terraferma. L’esordio in campionato: Sabato 10 Ottobre, tra le mura amiche contro il Fuorigrotta per rialzarsi subito e ripartire!

Virtus Ischia 1 – 2 Atletico Macerone

Virtus Ischia: Lubrano, Manzi, Giametta, Fermo, Restituto, Testa, Fondicelli, Mattera, Eroico, Del Neso, Buono, Ferrandino.

All. Aniello Di Iorio

Atletico Macerone: Catapano, Di Dato, Morlando, Aprile, Baldari, Esposito, Sannino, Occhicone, Volonnino, Iovine.

All. Pietro Ilardo

Reti: 29′ p.t. Del Neso (Virtus Ischia) 7′ s.t., 28′ s.t. Esposito (Atletico Macerone)

Ammonito: Testa, Restituto, Fermo (Virtus Ischia) Volonnino, Aprile (Atletico Macerone)

Note: Al 29′ s.t. Del Neso fallisce un tiro libero (Virtus Ischia)

Spettatori: 50 Circa

Condividi