Virtus Campania. Rotta di collisione con Panico, Davino: “Persona scorretta”

Dopo stagioni di sintonia e buonumore arriva la rottura tra Mimmo panico e la Virtus Volla, attualmente Virtus Campania Ponticelli. Una rottura dolorosa e che ha lasciato degli strascichi, tanto che, ai microfoni dei colleghi di Campania Soccer, il direttore sportivo Gigi Davino.

“La pandemia ha fatto tanti danni. Il Coronavirus ha preso la testa di molte squadre di D che hanno perso il rispetto. Forse pensano che stiano disputando la Champions League ma non hanno una lira e non vedo tutto questa differenza. -commenta amaramente Davino- In Campania una volta esisteva il rispetto tra le società. Oggi si approfitta della categoria e si scende in Eccellenza a prelevare allenatori e giocatori. Avevamo annunciato la conferma del mister il giorno 26 Maggio ed oggi 3 Luglio il nostro allenatore Panico ci annuncia di essere stato contattato da un club di serie D. Siamo delusi principalmente dal mister e poi dal club che lo ha chiamato. Il nostro allenatore ha dimostrato di non essere un uomo mentre il club ha dimostrato di non avere rispetto per società, persone e città come Ponticelli. In Campania come allenatori ho conosciuto come veri uomini il buon Ivan De Michele.

“Mimmo Panico non sarà più l’allenatore del Ponticelli. Non accettiamo la sua scelta in quanto sono due mesi che stiamo lavorando per allestire la squadra da lui richiesta accontentandolo in ogni sua esigenza -continua il diesse-  Nei primi giorni di Luglio non si è presentato al campo per firmare il contratto con scuse varie. Come società siamo contenti che tutto ciò sia successo oggi, lo sconsigliamo a tutte le società in Campania in quanto ha dimostrato di essere una persona senza valori umani ed attaccato al dio denaro. La nostra società si basa su dei valori umani e sportivi, ci rendiamo conto di aver sbagliato persona. Abbiamo ritenuto di allontanare immediatamente una persona che non è in grado di frequentare persone serie. Contattato il presidente di serie D, mi ha confermato che non avrebbe fatto firmare questo personaggio per l’evidente scorrettezza nei nostri e loro confronti. Ho la sua parola. La mia riflessione amara in questo periodo è rivolta a tutti coloro che contattano un allenatore offrendogli un ingaggio di gran lunga superiore a quanto percepito da noi. Ma la correttezza? In tanti anni di calcio non mi era mai capitato di essere delusi e traditi come in questo caso”. 

Intanto si arricchisce il comparto dirigenziale della Virtus Campania. Infatti, affianco a Napolitano e lo stesso Davino ci sarà Pino Aiello che contribuirà alla gestione del club.

Condividi