Viribus Unitis. Dalle conferme ai nuovi arrivi, intanto i tifosi invocano l’Amministrazione

Continua il mercato della Viribus Unitis, o quanto meno inizia a fare sul serio. Il presidente Carmine Martino, infatti, nella giornata di ieri, ha iniziato i lavori per le riconferme dei primi calciatori. Come detto si riparte da Dino Pezzella come allenatore (LEGGI QUI), ma sono già stati confermati alcuni calciatori.

Stiamo parlando del trio di portieri: Vincenzo Bereduce, Aniello Sannino e Gaetano Pardo, rispettivamente classe ’98, 2003 e ’97. Per il reparto difensivo di riparte da Nicola De Martino, terzino sinistro, Mario martino per la fascia destra. Due centrocampisti su cui contare e far partire l’ossatura della linea mediana. Si tratta di Donato Di Palma e Mario Junior D’Avino. Una sola la conferma per l’attacco, cioè Salvatore Russo.

Come avevamo annunciato, però, sono ormai arrivati anche i primi colpi di mercato. Nella fattispecie parliamo di Gennaro Simonetti per il quale si tratta di un ritorno. Nel 2011, infatti,  il difensore classe ’85 ha vestito i colori rossoblù. Per questo sono stati affidati a lui i gradi di capitano.

Viribus Unitis. Due i colpi già esplosi, in canna i prossimi due

Poco da presentare, quindi, per il difensore che vanta esperienze in categorie come Eccellenza e Serie D. Reduce dall’esperienza con il San Vito Positano, il centrale della retroguardia ha vestito le casacche di Nuova Napoli Nord, Battipagliese, Palmese, Venafro, tra le altre. Senza dimenticare Puteolana, San Severo, Pimonte, Trani, Lamezia, ecc.

“Sono contento e carico di tornare dopo oltre undici anni a Somma Vesuviana -commenta Simonetti- Torno molto più maturo e ritrovo un grande amico e un grande allenatore come Dino Pezzella con cui ho avuto modo di lavorare ad Afragola, Mi metto a disposizione di tutti, tutta la mia esperienza e tutta la mia disponibilità. Arrivo in una squadra che giù ha fatto bene l’hanno scorso, ma spero di riuscire a raggiungere gli obiettivi prefissati, cioè arrivare tra le prime cinque. Bisogna alzare l’asticella rispetto all’anno scorso, per dare qualche soddisfazione in più al nostro presidente, ai nostri tifosi. Proprio il presidente è il primo tifoso ed è giusto di ripagarlo di tutti i sacrifici che fa per portare avanti il progetto Viribus”.

E proprio in tema di tifosi. Una cornice di tifoseria è arrivata presso la Locanda di Aragona sia per intonare cori in favore della squadra e del tecnico, ma anche per contestare e richiamare l’attenzione dell’Amministrazione Comunale. La richiesta dei supporters è quella di riavere il proprio stadio, ormai chiuso da diverso tempo.