Villa Literno. Scongiurata l’emigrazione, Musto: “Incontro positivo, presto a casa”

Si chiude nel migliore dei modi la questione stadio, in quel di Villa Literno. In un incontro tenuto in mattinata tra il Sindaco Noicola Tamburrino e il presidente della società biancorossa Giovanni Fontana.

Un dualismo, Amministrazione e società, che funziona e porta a soluzioni positive. infatti nell’incontro di stamattina le parti sono riuscite a trovare un accordo, scongiurando l’esodo della squadra durante il campionato. Poco da fare invece per la restante parte di preparazione, ma si vede la luce in fondo al tunnel.

Il Villa Literno per la fine di agosto tornerà a casa e ha la certezza quasi matematica di poter giocare la prima casalinga proprio al Comunale e non a Trentola Ducenta. Tramite l’ufficio stampa del sodalizio liternese, il primo cittadino ha spiegato i punti focali del breathing: “Stamane ho incontrato i vertici dell’Associazione Sportiva del Villa Literno Calcio, il Presidente ed i Collaboratori, con i quali ho affrontato le problematiche legate allo Stadio Comunale ed in particolare quelle che hanno suscitato polemiche poco costruttive e determinato una situazione inverosimile. Problematiche che sono state prontamente risolte e del tutto superate. La migrazione della squadra in una diversa struttura sportiva, per tenere le sessioni di allenamento, è un fatto per il quale sono enormemente dispiaciuto e dal quale nasce spontanea la mia richiesta alla dirigenza di far rientro nello Stadio Comunale di Villa Literno, infatti nei prossimi giorni la porta da gioco mancante sarà ripristinata. Per i motivi su esposti, nel prossimo Consiglio Comunale sarà portato ad approvazione un Regolamento che disciplinerà l’utilizzo di tutti gli impianti sportivi di proprietà comunale ed, inoltre, è intenzione di questa Amministrazione ricercare celermente una soluzione definitiva attraverso l’affidamento in gestione esterna dello stesso impianto, con la garanzia che possa essere utilizzato da tutte le associazioni sportive del territorio.
Nonostante tutto, Smpre Forza Villa.

A pronunciare sulla questione anche il direttore generale Antonio Musto, che ai nostri microfoni spiega: “Abbiamo scongiurato l’emigrazione e questo è veramente positivo. Quali sono gli impegni? C’è un accordo affinchè vengano effettuati i lavori che mancano per il nostro ritorno. Nell’arco di pochi giorni verranno sistemati i tombini e rimontata la porta. Dopo questi primi lavori potremmo impegnarci per sistemare il manto erboso dove è carente. Intanto, come ho detto nei giorni scorsi, in questi giorni ci siamo preoccupati di annaffiare il manto erboso per ridargli vigore. Un altro impegno è la garanzia che l’autorizzazione a tornare al Comunale verrà accettata. Per la fine di agosto in campo sarà finito e potremo rientrare”.

Cristina Mariano