Victoria Marra come un treno, tre reti all’Herajon e nona vittoria di fila

Sedicesima giornata del girone D, si torna in campo al Vitiello di Scafati per la prima di ritorno il Victoria Marra capolista ospita la quartultima forza del campionato, l’Herajon di mister Santosuosso.

Per Alfonso Liguori c’è l’imbarazzo della scelta, tutti disponibili e convocati i suoi che in campo si schierano con il consueto 4-3-3 che nasce da Cirillo, estremo difensore, protetto da una retroguardia firmata Benedetto e Califano al centro, sui lati Passerini (38’ st Iuliano) e Amita. Centrocampo inedito con Iapicco (14’ st Ferri), Di Dato e Daniele Russo, il tridente invece non può che trovare in Acanfora (21’ st Piedipalumbo) il suo punto di riferimento con Giammetta (31’ st Tanda) e Simeri (9’ st Cherillo) pronti a supportarlo.

A disposizione

Pagano, Iuliano, Tanda, Vitiello, Ascione, Coppola, Piedipalumbo, Ferri, Cherillo

Gli ospiti si presentano dall’inizio con Russo, Cavallo (21’ st Kechnit A.), Marciano, Serrone (32’ st Altieri), Sene Papue (38’ st Zhukov), Siano, Guadagno, Ferro, Di Gregorio, Iannelli (16’ st Bilancieri), Vasellini (9’ st Stilo)

A disposizione

Silo, Amendola, Zhukov, Di Matteo, Altieri, Kechnit M., Bilancieri, Kechnit A.

Il via della gara è a tinte blu con il Victoria Marra che pressa creando pericoli dalle parti di Russo senza però riuscire realmente ad impensierì il N.1 ospite.

Al 26’ la chance che potrebbe cambiare la sfida, Simeri riceve in area e conclude verso la porta, sulla traiettoria, Di Gregorio tocca con un braccio e per il direttore di gara è rigore.

Dal dischetto va Acanfora che conclude alla destra del portiere che sul tiro, poco angolato, ci arriva negando il vantaggio.

L’arrembaggio però prosegue prima da calcio d’angolo e poi con Amita che scende sulla Sinistra, mette in mezzo, ma Russo, ancora una volta, nega la gioia personale ad Acanfora togliendogli, di fatto, la palla dalla testa

Al 44’ brivido freddo, l’arbitro giudica volontario il retropassaggio per Cirillo e decreta calcio di punizione dall’interno dell’area. L’occasione è ghiotta ma la conclusione di Serrone si spegne sulla barriera. A pochi secondi dalla fine dei primi 45’ ancora simeri che attacca palla al piede, la sfera deviata arriva a Di Dato che, però conclude alto. La prima frazione termina dopo 2 minuti di recupero sullo 0-0.

Nella ripresa tutto riparte com’era finito. Simeri per Amita che la mette in mezzo, Iapicco gira verso la porta ma Russo, ancora una volta, difende il parziale che resta invariato un po’ per bravura, un po’ per sfortuna degli uomini di mister Liguori.

Al 5’ minuto Simeri per Iapicco che scodella, Acanfora fa a sportellate tiene palla e questa volta si riscatta mettendo la sua firma sul tabellino, 1-0 per il Victoria Marra e dedica speciale del Numero 9 visibilmente commosso.

Ma un bomber ha sempre fame di gol e, 3 minuti più tardi, ancora lui, ancora Daniele Acanfora, supera Russo raddoppiando le marcature e di fatto abbattendo il morale degli ospiti.

Giornata da incorniciare per lui che dopo l’uscita dal terreno di gioco di Iapicco termina la gara, al 22’, con la fascia di capitano al braccio che passa poi a Benedetto.

Uscito l’autore delle due reti, ad andare vicini a riaprire il match sono i Gialloverdi. Conclusione di Serrone sulla quale Cirillo arriva con la punta delle dita, deviazione che seppur impercettibile è provvidenziale, palla sul palo e ribattuta di Silo direttamente fuori.

C’è da cercare di chiudere la pratica, ci prova Ferri servito da Piedipalumbo, conclusione in porta ma la traversa si oppone e dice no al 3-0.

Terza rete che non arriva nemmeno al 44’, Cherillo non riesce ad angolare quel tanto che serve e vede svanire un gol praticamente fatto. L’attaccante oggi però ha voglia di lasciare anche il suo segno e al 48’, su ribattuta del portiere, riceve palla, controlla e insacca il definitivo 3-0 sul quale l’arbitro decreta la fine delle ostilità.

Vittoria N.9 di fila, 11° risultato utile consecutivo con appena 11 gol subiti e 28 realizzati. La marcia del Victoria Marra continua a passo spedito.

DICHIARAZIONI POST GARA

 

Alfonso Liguori – allenatore Victoria Marra:

“Nel primo tempo siamo parte un po’ contratti ma l’avevo anche previsto. Si fa difficile quando non riesce a sbloccare una partita così e reagire dopo aver sbagliato un rigore è complicato, Nel secondo tempo siamo partiti forte, nei primi minuti abbiamo avuto subito 2/3 occasioni da gol e poi l’abbiamo sbloccata, da lì in poi la squadra ha iniziato a prendere fiducia anche nel palleggio, cosa che ci è mancata un po’ nel primo tempo. Dobbiamo fare veramente un ringraziamento a questi ragazzi che dal primo, all’ultimo, non mollano mai”

Daniele Acanfora – attaccante Victoria Marra – autore di una doppietta

“È stata un partita brutta nel primo tempo, ho anche sbagliato un rigore, ma l’abbiamo ripresa nel secondo tempo e abbiamo vinto, la speranza è di continuare così e rimanere lì sopra, siamo un gruppo forte e dobbiamo proseguire su questa strada. Questa vittoria, così come le dure reti, le dedico a mia madre (scomparsa poco prima di Natale ndr.)”