Verso Cittadella-Juve Stabia. Dubbi di modulo per Braglia

La quinta giornata del campionato di serie B vedrà la Juve Stabia impegnata nella trasferta di Cittadella, dove si troveranno ad affrontare una gara ostica: i veneti hanno ottenuto solamente due punti, frutto di altrettanti pareggi, ed avranno sicuramente voglia di centrare il primo successo, sfruttando il fattore campo. D’altro canto, le vespe non hanno voglia di recitare la parte della vittima sacrificale: il punto conquistato sabato scorso contro il Siena è il misero bottino sin qui racimolato dai gialloblù che punteranno sulla fame di vittorie e su una buona dose di cinismo sottoporta per provare a conciliare il bel gioco delle ultime uscite con i risultati. Questo il monito di Braglia che ieri, in conferenza stampa, ha chiesto maggior carisma e concentrazione alla squadra soprattutto per le gare da disputare lontano dal Menti.

Per quanto riguarda la formazione, come accennato ieri, si ripartirà da una difesa a quattro con Ghiringhelli e Zampano sugli esterni e la coppia Lanzaro-Contini al centro. Dubbi su chi sarà chiamato a difendere la porta stabiese: le ultime uscite poco convincenti di Branescu potrebbero spingere Braglia a concedere una chance a Viotti. Tanti dubbi dalla mediana in su: nonostante i passi in avanti di sabato scorso quando Braglia optò per un 4-2-3-1, il tecnico toscano potrebbe anche avallare un nuovo modulo. Scozzarella, Suciu e Vitale sono i favoriti per una maglia da titolare, da valutare l’impiego o meno di capitan Caserta, che sta guadagnando minuti nelle gambe e potrebbe essere anche lui della gara. In attacco ci sarà sicuramente Di Carmine, al suo fianco spazio all’imprevedibilità di Doukara e Diop.

Gianluca Brancati

Condividi