Under 21. Di Biagio: “Se Berardi chiede scusa siamo qui a braccia aperte”

“Berardi? E’ normale che se ci si comporta in maniera sbagliata bisogna pagare, perche’ bisogna costruire uomini ancor prima che giocatori…non e’ importante quello che ha fatto. Indubbiamente ha sbagliato qualcosa con l’under 19 e non a caso e’ stato squalificato anche dalla Federazione. Non a caso non ha giocato le prime tre giornate di campionato”. Lo ha detto il tecnico della Nazionale Under 21, Gigi Di Biagio, ospite ieri a Stop&Gol, in onda su Cielo, interpellato da Ciro Ferrara, su Domenico Berardi, squalificato dall’Under 19 per aver rifiutato una convocazione. “Noi siamo qui ad aspettare che lui capisca quello che ha fatto e se dovesse chiedere scusa noi siamo qui a braccia aperte, perche’ Domenico e’ un ragazzo intelligente e un grande giocatore -aggiunge il ct degli azzurrini-. Pero’ si deve capire a volte che quando si sbaglia si deve chiedere scusa. Aggiungo: non deve chiedere scusa a me: a me non ha fatto niente; lui deve capire per il suo bene che un passo indietro bisogna farlo”. Lo stesso Ferrara ha poi aggiunto che il provvedimento e’ stato preso dal capo dell’area tecnica delle nazionali, Arrigo Sacchi. (adnkronos.com)

Condividi