Turris. In casa corallina si pensa ad un colpo ad effetto e Gigi Castaldo e’ piu’ di una suggestione

Arrivata la certezza della promozione in Serie C, la Turris Calcio di Antonio Colantonio è pronta a pianificare la prossima stagione, che vedrà i corallini nei professionisti dopo ben 19 anni.

Di conseguenza, dopo i rinnovi di pedine importanti come quelle di Da Dalt e di Fabio Longo, adesso diventa automatico allungare l’occhio a dei possibili colpi in entrata, premesso che quest’anno solo dal 1° settembre al 5 ottobre sarà possibile tesserare i giocatori. Gireranno tanti nomi, è il gioco del mercato, tante indiscrezioni fino ad allora, anche se la strategia del club corallino sembra già abbastanza delineata e consiste nell’affidarsi ad un base di esperienza e pragmatismo di alcune pedine con esperienza da vendere tra i professionisti. Aspetto, quest’ultimo, che forse manca piú di ogni altro nell’attuale organico biancorosso.

In tal senso, secondo TuttoTurris, il direttore Primicile avrebbe un sogno per l’attacco e corrisponde al nome di Gigi Castaldo. Classe 1982, Castaldo è uno dei bomber più vincenti della Campania e con i suoi quasi 200 reti in carriera ne fa di egli un usato sicuro che darebbe sempre il suo contributo. Si tratta di un pallino del presidente Antonio Colantonio, che lo ha inseguito già in tempi non lontani, ma allora l’obiettivo era raggiungere la Serie C, non far bene in essa.

Tuttavia, l’operazione è tutt’altro che semplice, visto che il bomber è legato da un contratto a cifre importanti di un altro anno con la Casertana di patròn D’Agostino e convincerlo a cambiare aria sarà impresa ardua, non facilissima.