Turris. Il giovane Manzi al servizio di Caneo

La S.S. TURRIS CALCIO comunica di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Claudio Manzi, classe 2000, che si lega al club per le prossime due stagioni.

Difensore destro dotato di notevoli mezzi fisici, originario di Lacco Ameno, si è formato nelle giovanili dell’Ischia anche durante la gestione del presidente Colantonio, che insieme al suo entourage non lo ha mai perso di vista nelle stagioni successive, quando Manzi ha proseguito il suo percorso nel vivaio del Napoli, dagli Allievi alle tre stagioni con la Primavera, di cui è stato capitano, disputando anche la Youth League. Aggregato da Gattuso in prima squadra, fu poi trasferito al Lille nell’ambito dell’affare Osimhen. Dal club francese, poi, il prestito alla Fermana nella passata stagione (11 presenze in Lega Pro).

“Sono contento di tornare in Campania e in uno dei club professionistici in maggiore ascesa della nostra regione – dichiara Manzi -. Ritrovo con immenso piacere il presidente Colantonio e i direttori Piedepalumbo e Primicile. Quando quest’ultimo mi ha proposto il progetto Turris, non ho esitato ad accettare. Del resto, mi ha sempre seguito in questi anni ed è come se i rapporti tra noi non si fossero mai interrotti”.

Sulle caratteristiche tattiche Manzi aggiunge: “Gioco preferibilmente da braccetto destro, ma posso ricoprire tutti i ruoli della difesa a tre, così come agire eventualmente da terzino destro. Ho già sentito telefonicamente mister Caneo, un tecnico dalle idee chiare e stimolanti per un giovane calciatore come me. Mi metterò a sua disposizione con entusiasmo e anche con la giusta voglia di riscatto dopo la stagione di Fermo, nella quale non sono stato impiegato tantissimo”.

La S.S. TURRIS CALCIO dà il benvenuto a Manzi, che si appresta a raggiungere i nuovi compagni di squadra nel ritiro di Campitello Matese.