Torino-Napoli. Partenopei alla ricerca della vittoria, le probabili formazioni

Un Napoli sottotono, reduce da un punto in due giornate e dall’eliminazione in Champions, tenta di rialzarsi e tornare a correre verso lo Scudetto sul campo di un Torino col morale rinfrancato dal blitz dell’Olimpico contro la Lazio. Torino-Napoli è da sempre una partita molto importante, soprattutto dalla parte granata, che vede nella formazione di Sarri una delle squadre più ostiche e difficili da affrontare di tutto il campionato. I precedenti in casa del Toro, in linea generale, dicono che la squadra granata conduce con 29 vittorie all’attivo, 25 pareggi e solo 18 sconfitte. Gli ultimi quattro match persi sono arrivati negli ultimi sette incontri di Serie A. Partendo dal primo scontro in casa granata tra Torino e Napoli, troviamo un successo del Toro: era il 20 aprile del 1930, e la squadra della Mole usc√¨ dalla sfida contro i partenopei vincendo per 1-0 il confronto. A decidere il match fu l’attaccante Onesto Silano. Una buona notizia per Maurizio Sarri: nell’allenamento pomeridiano a Castelvolturno è tornato in gruppo Lorenzo Insigne. Il talento azzurro ha svolto l’intera seduta insieme con i compagni per la prima volta dallo stop per l’infiammazione al pube – che lo aveva costretto a sedute differenziate – e dovrebbe quindi tornare a disposizione del tecnico per il prossimo match, in programma sabato alle ore 18 contro il Torino. Domani mattina ultimo allenamento prima della partenza per la trasferta. Insigne ha già saltato il match di Champions League contro il Feyenoord e la sfida di campionato con la Fiorentina. Paolo Silvio Mazzoleni arbitrerà Torino-Napoli. Il fischietto di Bergamo toccherà quota 20 incroci con il Napoli. Nei 19 precedenti, bilancio di 8 vittorie, 4 pareggi e 7 sconfitte per gli azzurri. Ultimo precedente: Genoa-Napoli 2-3, il 25 ottobre scorso.

Mihajlovic potrebbe confermare quasi per intero l’11 che ha sbancato Roma, eccezion fatta per il ritorno in formazione di Ljajic (escluso con la Lazio) a discapito di Berenguer. Burdisso affianca N’Koulou al centro della difesa, l’ex Valdifiori in regia, Belotti guida il tridente.

Napoli col miglior schieramento possibile, compreso Insigne: l’attaccante ha recuperato, è tornato ad allenarsi e ora si candida per una maglia nel tridente. Ballottaggio sulle corsie difensive, dove Maggio contende una maglia a Mario Rui.

Probabili formazioni:

TORINO (4-3-3): Sirigu; De Silvestri, N’Koulou, Burdisso, Molinaro; Rincon, Valdifiori, Baselli; Iago Falque, Belotti, Ljajic.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne.

 

Edoardo Riccio

Condividi