Top & Flop. Buoni gli approcci, ma beffa per entrambe le squadre

Un pareggio beffardo e una sconfitta che brucia per quanto prodotto e per com’è arrivato. Due partite, quelle delle squadre campane, che lasciano l’amaro in bocca. La Salernitana, riesce a sfiorare la vittoria, ma al 93o minuto concede il pareggio nonostante l’Entella fosse rimasta in dieci uomini.

TOP. Sbaffo tra i migliori dell’Avellino, con Joao Silva che seue. Un buon approccio del portoghese e del centrocampista italiano. Per u granata, Moro insormontabile, blocca Costa Ferreira come meglio può, sfora il gol del 3 a 1.Buon approccio anche di Zito, che ha messo in difficoltà più di una volta il portiere biancoceleste Iacobucci.

1. Sergiu BUSS. Segna il gol del quasi determinante vantaggio salernitano. Mette lo zampino anche per il pareggio, suggerendo l’assist a Colombo. Non particolarmente brillante nel corso della partita, ma pronto sulle azioni più significative. Sfiora il primo gol stagionale anche nel corso del primo tempo sul calcio d’angolo battuto da Zito.

2. Davide MORO. Determinante nel contenere uno tra i migliori giocatori della Virtus Entella, Costa Ferrerira. Nel corso del secondo tempo sfiora il gol del 3 a 1 ce avrebbe chiuso la partita a favore dei suoi.

3. Alessandro SBAFFO. Tra i migliori in campo per l’Avellino. Macchia la sua prestazione con l’assist involontario e sfortunato a Antonio Caracciolo, che con il suo gol ha deciso la vittoria del Brescia. Dà vivacità alla manovra in zona di attacco. Sostituito all’inizio del secondo tempo, decisione inspiegabile da parte di Tesser.

4. Joao SILVA. Prima da titolare e buon approccio alla gara. Sempre nel vivo delle azioni pericolose, sfiora il gol diverse volte, ma pecca in precisione.

5. Roberto INSIGNE. Seppur inspiegabile la sostituzione di Sbaffo, Insigne che gli subentra non lo fa rimpiangere. Subito in partita, alla prima palla giocata sfiora il gol. Molto presente e voglioso nel cercare il pareggio.

FLOP. Ancora una volta non brilla Tavano. Per il granata Ceccarelli cicca completamente la partita, facendosi ammonire e mettendo in difficoltà Menichini per la prossima partita contro il Cesena. Gavazzi per la prima volta non appare al meglio.

1. Ciccio TAVANO. Non riesce a trovare la brillantezza necessaria per imporsi nelle partita. Assieme a Sbaffo viene sostituito molto presto lasciando il posto a Mokulu.

2. Davide GAVAZZI. Dopo tante prestazioni su massimi livelli non brilla. Sbaglia molti passaggi semplici e spesso viene saltato dagli avversari.

3. Luca CECCARELLI. Si fa ammonire nonostante gli sforzi di Menichini si preservarlo per la partita con il Cesena della prossima giornata. Sbaglia completamente l’approccio alla partita.

4. Massimo CODA. Sfiora il gol, ma non è la sua miglior partita. Molte difficoltà nel trovare la coesistenza giusta con Buss. Nelle occasioni o arriva in ritardo o viene anticipato da Gatto o Iacubbi. Si mangia il gol del 3 a 2.

Cristina Mariano