Tennis Tavolo Nocera, settimana da incorniciare per i rossoneri

Una settimana da incorniciare quella che si è appena conclusa per il Tennis Tavolo Nocera. La compagine rossonera ha portato a casa tutte vittorie nelle tre partite disputate dalle sue squadre.

Si è cominciato venerdì 11 novembre nell’anticipo della 5′ giornata del girone C di Serie D1. I nocerini sono stati di scena al Palaunisa di Baronissi contro il Cus Salerno trionfando per 5-2. Tre punti conquistati per capitan Rosario Bigliardo e due da Andrea Massinelli che proseguono la loro striscia di imbattibilità nel campionato regionale (rispettivamente 10 e 11 vittorie consecutive). Grazie a questo successo i nocerini restano in prima posizione in coabitazione con l’Avellino a 10 punti a +4 dal Cesinali Edge terzo.

Sabato si è poi giocato prima a Pozzuoli e successivamente a Nocera Superiore.

Nella città napoletana il club del patron Giovanni Landino si è imposto nettamente con un roboante 5-0. Debutto vincente per il giovanissimo Pierpaolo Abate. Due punti invece per Lorenzo Iovine, uno per Giuseppe Caso e uno per l’esperto Giovanni D’Ambrosio che sta facendo da chioccia agli atleti che si sono formati presso il settore giovanile della società. Prima convocazione anche per Mario Caso che debutterà al torneo di sesta categoria la prossima settimana.

Il super weekend si è poi concluso nel tardo pomeriggio alla Palestra Marco Polo di Nocera Superiore con i ragazzi della C1 nazionale che hanno battuto con un gran bel 5-1 il Top Spin Messina.
Torna a macinare punti e gioco Francesco Longobardi autore di due partite vinte. Due punti anche per Alessandro De Luca, mentre l’ultimo punto, che ha chiuso la partita, è stato siglato da Roberto Ambrosino. Con questo successo i rossoneri mantengono la seconda posizione sempre a -2 dalla capolista Atlantide.

Dopo le fatiche del campionato, il Tt Nocera riprenderà gli allenamenti questo lunedì per prepararsi ai tornei di San Nicola La Strada. Sabato 19 novembre ci sarà la seconda prova per le qualificazioni italiane di quarta categoria, mentre il 20 novembre toccherà agli atleti di quinta e sesta categoria.