Tennis. Impresa New Tennis Poseidon: è finale scudetto col Vela Messina

Storica impresa per il New Tennis Poseidon che batte 4-1, in un’autentica maratona tennistica conclusasi ieri alle 22.30, il Tc Rungg Bolzano (formazione contro la quale aveva impattato all’andata 3-3), aggiudicandosi l’accesso alla finale che vale lo scudetto, incontro che si giocherà il prossimo fine settimana sul campo veloce del Carisport di Cesena. A sfidare la compagine di Torre del Greco sarà il CT Vela Messina, in grado prima di impattare il parziale dell’andata contro il Tc Pistoia (4-2) e poi di superare i toscani nel doppio di spareggio.

Più netta invece l’affermazione della formazione allenatore da Giancarlo Petrazzuolo, Ciro Cardone e Alessio Concilio, che oltre ai tennisti bolzanini ha dovuto tenere a bada anche il meteo, che ha condizionato l’andamento degli incontri, partiti attorno alle 13.30 per consentire di sistemare i campi in terra rossa del circolo di via Benedetto Cozzolino e poi definitivamente trasferiti sul campo al coperto dell’Accademia Tennis Napoli nel quartiere Fuorigrotta, dove si sono svolti gli ultimi due match.

Partenza a razzo per il New Tennis Poseidon, che si è portato avanti 3-0. Facile il successo di Raul Brancaccio, capace di superare con un perentorio 61 60 Horst Rieder. Sono arrivate in due set anche le vittorie di Andrea Pellegrino contro Elmar Ejupovic (primo parziale concluso al tie-break, 75, prima della netta affermazione nel secondo incontro, 61) e Giovanni Cozzolino (61 63 ai danni di Moritz Trocker).

La sconfitta in due set tiratissimi ed entrambi conclusi al tie-break (73 e 72 nel gioco decisivo) di Gianmarco Moroni contro Federico Gaio (match complessivamente prolungatosi per tre ore e 24 minuti, a causa anche della sospensione per pioggia sull’1-0 per il tennista del sodalizio torrese e la successiva decisione di andare a giocare sul campo in terra rossa al coperto), ha portato le due pretendenti alla finale tricolore ai doppi conclusivi. Decisivo il confronto tra la coppia formata dallo spagnolo Pedro Martinez e Andrea Pellegrino e il duo Marco Bortolotti-Horst Rieder: la vittoria è andata ai portacolori del New Tennis Poseidon 63 76 (75 al tie-break).

Soddisfatto il presidente del circolo Filippo Palumbo: “È la realizzazione di un sogno. Siamo tutti amici, siamo una squadra molto giovane che crede di poter portare a casa questo titolo e ha sempre creduto in questo progetto. A Cesena andremo a fare una grandissima esperienza, con l’auspicio di portare a casa il titolo ma anche con la consapevolezza di avere già dimostrato di essere una compagine forte”.