Tale e Quale. Lo strano caso di Marco Pasquale ‘Pinilla’

Dal Cile con furore. Nessun errore di battitura, tranquilli, piuttosto una nuova possibile proposta per un action movie. I protagonisti? Eccoli qua, in copertina. Due fratelli separati dalla nascita: Mauricio Pinilla, bomber del Cagliari ma talento mai esploso del tutto nel calcio italiano, e Marco Pasquale Areniello, studente universitario dell’hinterland vesuviano con la ‚Äòpassione’ per i calci.

Abbiamo dimenticato una ‚Äòo’? Niente affatto. Con i suoi piedi Mauricio calca i campi di tutta la Serie A, Pasquale invece ha trovato la sua dimensione sul tatami, praticando il taekwondo: Amo anche il calcio ma con il taekwondo sono praticamente cresciuto. Ho iniziato assieme ai miei fratelli, ne ho studiati tutti i segreti, non riesco proprio a farne a meno.

Non un semplice amatore però: Nel mio piccolo ho raggiunto bei traguardi. Con la Feder-Taekwondo sono stato in nazionale, partecipando a diversi tornei in giro per l’Europa. Sono esperienze che ti forgiano, ti temprano il carattere. √à una disciplina fantastica, spero in futuro di poter ottenere il brevetto da Maestro, per provare ad insegnare ai più piccoli questo sport.

Idee chiare, anche per quanto concerne la fede calcistica: Napoli, sempre e solo Napoli. La passione per la maglia azzurra è un qualcosa di unico. Pinilla gioca a Cagliari? Buon per lui, a Napoli c’è Higuain e ce lo teniamo stretto. Scherzi a parte, non avevo mai fatto caso a questa somiglianza, un amico me lo ha fatto notare. In realtà sono stato spesso accostato ad altri personaggi, anche dello spettacolo, come il comico Gino Fastidio o l’attore Giuseppe Zeno, protagonista nella serie Il Clan dei Camorristi. Con Pinilla non mi era mai capitato. Fratelli gemelli? Magari parenti alla lontana‚Ķ.

pinilla_sosia_talequale

E tu? Cosa aspetti? Hai amici o parenti che somigliano ad un personaggio dello sport? Inviaci una foto e raccontaci la loro storia a redazione@sportcampania.it. Potresti essere tu il prossimo protagonista di questa irriverente rubrica!

Francesco Auricchio

Condividi