Stabiaequa, tutte le novità dell’11esima edizione

Vico Equense/Castellammare di Stabia – Nuova distanza, nuovo format e nuova “casa”. Sarà infatti tutta all’insegna delle novità l’11esima edizione della corsa “Stabiaequa” organizzata dall’associazione “Stabiaequa Half Marathon” presieduta da Andrea Fontanella con il patrocinio del Coni, del Comune di Vico Equense, dello Uisp (Unione Italiana Sport per tutti), dell’I.S.I.S. “Francesco De Gennaro” e con la collaborazione del Comune di Castellammare di Stabia.

Circondata dall’azzurro del mare e dal verde della macchia mediterranea che fa della Statale Sorrentina una pista di atletica unica nel suo genere, la gara di quest’anno, prevista per domenica 4 febbraio, presenterà diverse novità, a partire dalla distanza. Non più la tradizionale mezza maratona di 21 km, ma il tracciato diventa più breve: dieci miglia (pari a 16 km). E ancora: si invertiranno il campo base e il giro di boa. Contrariamente alla tradizione, la gara partirà da Vico Equense, nei pressi di piazzale Siani, e lì terminerà per effettuare il giro di boa sul lungomare di Castellammare di Stabia. Nelle precedenti edizioni, invece, avveniva l’inverso: partenza e arrivo erano sempre stati nella Città delle acque mentre il giro di boa era ospitato nella cittadina vicana.

Le novità e le peculiarità della corsa di quest’anno saranno illustrate nel corso di una conferenza stampa che si terrà martedì 30 gennaio alle ore 11 nella Sala delle Colonne del Complesso Monumentale della SS. Trinità e Paradiso. Interverranno Sergio Roncelli (Presidente Coni Campania), Giovanni Sorvillo (Presidente del comitato organizzatore Stabiaequa), Giuseppe Aiello (Sindaco di Vico Equense) e Federico Calvino (Presidente Uisp). Modera la giornalista Claudia Esposito.

«Fin dal 2000 – spiega Andrea Fontanella, presidente dell’Associazione Sportiva “Stabiaequa” – abbiamo organizzato gare podistiche che univano il litorale stabiese con la costa sorrentina. Dapprima con la “Maremonti”, che partiva da Castellammare per arrivare a Sorrento, quindi con la mezza maratona “Stabiaequa”, che vedeva la Città delle acque come punto di arrivo e partenza. Il fulcro era sempre stata la cittadina stabiese mentre Vico Equense si trovava ad essere o punto di transito o giro di boa. Questa volta sarà, per la prima volta, la nostra casa. Abbiamo anche deciso di omaggiare la nostra nuova location sulle medaglie che doneremo a tutti i partecipanti, su cui è effigiata la Cattedrale della SS. Annunziata. Faccio un “in bocca al lupo” a tutti i partecipanti, sperando che questo nuovo percorso sia di gradimento agli atleti e colgo l’occasione per ringraziare i Comuni di Vico Equense e di Castellammare per il supporto e la collaborazione che ci stanno fornendo».

« La Stabiaequa sarà la maratona della bellezza – aggiunge il sindaco Giuseppe Aiello – dove lo sport si unirà alla meraviglia dei nostri paesaggi unici al mondo. Negli ultimi giorni abbiamo messo a punto i dettagli organizzativi e logistici per la corsa che quest’anno avrà un percorso diverso, con partenza e arrivo a Vico Equense e giro di boa a Castellammare di Stabia. Sarà uno stimolo in più visto che è la prima volta. Una giornata che culminerà con le premiazioni in Piazzale Siani, dove abbiamo immaginato le centinaia di atleti e appassionati provenienti da ogni parte del territorio. Sono sicuro che la nostra Città, con i suoi scorci mozzafiato apprezzati in tutto il mondo, uniti al calore della nostra ospitalità e condivisione, saranno gli ingredienti perfetti per questa competizione».