Sporting Sala Marcianise-Venafro 7-2. Settebello dei campani, in gol anche Russo

Sporting Sala Marcianise – Venafro 7-2 (3-1 pt)

Sporting Sala Marcianise: Guerra, De Crescenzo, Gigliofiorito, Attanasio, Campanile, do Prado, Russo A., Russo B., Andreozzi, Ruoccolano, Petrovic, Rendina All.: Carlos Giuliano da Silva

Venafro: Tomei, Laudadio, Valvona F., Valvona P., Nardolillo, Cimino, Preti, Negri, Labella, Moreira, Giannini, Di Paolo All. : Adriano Cuzzi

ARBITRI: Salicchi di Terni e Colaci di Prato

AMMONITI: Attanasio, Preti

MARCATORI: 2′ 50 pt Gigliofiorito, 12′ 04 pt Cimino, 16′ 32 pt B. Russo, 18′ 21 pt do Prado, 2′ 18 st Attanasio, 5′ 27 st Cimino, 11′ 36 st B. Russo, 15′ 31 st De Crescenzo, 19′ 10 st A. Russo

 

Terza vittoria consecutiva per lo Sporting Sala Marcianise che batte nettamente il Venafro 7-2 tra le mura amiche del PalaGianlucaNoia di Marcianise. Sale quindi a 9 punti ora la compagine guidata da Giuliano da Silva che torna subito a vincere nella tendostruttura di via Clanio dopo il passo falso all’esordio. Vittoria mai in dubbio e partita sempre in mano ai biancoazzurri che recuperano Andreozzi con il solo Forgiarini ancora fuori causa per un problema muscolare. Esordio casalingo per Lucas do Prado che segna un gol e si rende molto utile a partita in corso mentre il tecnico ex Terni fa partire titolare Guerra tra i pali, capitan Gigliofiorito con Attanasio, Battista Russo ed Antonio Russo mentre i molisani del rientrante tecnico Cuzzi rispondono con Di Paolo in porta, Nardolillo, Preti, Valvona P. e Cimino. Fase di studio iniziale e poco prima del terzo minuto Battista Russo dialoga con antonio Russo sponda per Gigliofiorito che piazza il destro ed è il vantaggio locale. Al quarto ci prova Nardolillo ma la palla esce, poi è Preti in area a rendersi pericoloso ma è nulla di fatto.Al quinto ci prova due volte do Prado ma Di Paolo c’è. Due minuti più tardi puntata pericolosa di Campanile ma il portiere ospite risponde presente, poco dopo Preti ruba palla a do Prado ma l’assist per Valvona P. è lungo ed il possibile contropiede svanisce. Un minuto dopo do Prado serve Campanile che scarica per l’accorrente Ruoccolano ma Di Paolo smanaccia. Al nono ci prova Cimino su punizione ma la palla esce, al decimo Nardolillo ruba la palla a Campanile e sfiora il pareggio. Prima Petrovic e poi capitan Gigliofiorito provano a raddoppiare ma l’estremo difensore molisano è attento ancora l’ex azzurro in versione assistman da laterale ed Attanasio al volo impensierisce Di Paolo che in spaccata salva. Antonio Russo spreca in area ed in contropiede il Venafro perviene al pareggio con Cimino che deposita facilmente in rete un facile assist di un compagno. Al quindicesimo botta dal limite dell’area di Antonio Russo il portiere devia sul palo e si salva, un minuto più tardi do Prado tocca per Battista Russo il cui tiro su punizione è murato dalla difesa del Venafro. Sull’azione successiva da angolo dormita della difesa molisana che lascia solo Battista Russo che indisturbato di testa sigla il nuovo vantaggio dello Sporting. Aumenta il pressing della squadra del duo presidenziale Detta-Campana, De Crescenzo sugli scudi prima con un tiro dalla distanza e poi lo stesso ex Sant’Erasmo smarca di tacco spalle alla porta do Prado che con un destro secco trafigge Di Paolo ed è 3-1 per il primo gol italiano del diciottenne italo-brasiliano per la prima volta davanti al suo pubblico. A trenta secondi dal termine della prima frazione ottimo intervento di Guerra su Preti e la punizione di Battista Russo per Petrovic vede il portiere ospite rispondere presente e sul 3-1 si va al riposo. Al ritorno in campo non cambia il copione con Antonio Russo subito a provarci in area, al secondo scarico in area di Gigliofiorito per Attanasio ed il destro del difensore si insacca per il momentaneo 4-1. Partita non ancora chiusa, Andreozzi con una botta da fuori lo stesso fa poco dopo Gigliofiorito ma i tiri non sono precisi ed allora è ancora Cimino a riaprire la partita con una puntata che sorprende Guerra che vede partire tardi la palla in quanto coperto da un suo compagno ed è la doppietta del giocatore del Venafro che vale il 4-2. Al sesto azione personale di Petrovic ma il croato non trova la via del gol, parte alta della traversa per Nardolillo che poco dopo chiama ad un difficile intervento Guerra. Ancora Cimino ad impensierire dalla distanza ma il break ospite è spezzato da Battista Russo che prima ci prova da fuori poi serve Ruoccolano che spreca e l’ex under 21 ancora protagonista in area ma spara alto. All’undicesimo Valvona P. solo in area spreca, ancora Battista Russo tra i più attivi ed una sua punizione come a Giovinazzo mette il sigillo sulla partita trafiggendo Di Paolo con il gol del 5-2. Continua ad attaccare la squadra di mister da Silva, ci prova do Prado due volte poi De Crescenzo con una puntata ma è il preludio al sesto gol con Andreozzi che trova in area proprio De Crescenzo che con la palla quasi che gli sbatte addosso a deviare in gol il 6-2. A cinquanta secondi dalla fine trova il suo primo gol in campionato anche il capocannoniere dello scorso campionato Antonio Russo con una zampata delle sue in area al volo su suggerimento perfetto di Attanasio ed il suo gol chiude la partita sul 7-2. Con 9 punti lo Sporting Sala Marcianise staziona nei quartieri alti del girone E di serie B e sabato prossimo è atteso da una insidiosa trasferta sul campo della Real Team Tackler Matera.

Domenico Birnardo addetto stampa Sporting Sala Marcianise

Condividi