Sorrento. Trasferta per i rossoneri, Maiuri: “Ilvamaddalena? Partita difficile”

Per Vincenzo Maiuri, tecnico del Sorrento, il match domani in casa dell’Ilvamaddalena rappresenta “una partita difficile, per noi ma anche per loro”.

Per il tecnico rossonero dunque un test probante: “Loro sono una buona squadra ma noi sappiamo come affrontarla. Servirà iI miglior Sorrento sotto ogni punto di vista: tecnico, tattico e fisico. Debbo dire che come al solito i ragazzi hanno lavorato molto bene”. I rossoneri sono reduci da tre vittorie consecutive ed in testa alla classifica, seppur non in solitaria. Questo però non fa perdere a Maiuri l’equilibrio e soprattutto rappresenta un ulteriore motivo per tenere alta la guardia: “Chi dice che non vede la classifica è bugiardo, io la vedevo dopo le prime due gare e lo faccio adesso ma questo non cambia granché perché a me interessa che la squadra continui il suo percorso di crescita che mi auguro prosegua partita dopo partita”.

In tal senso,  tenendo anche in considerazione il fatto che si tratta di una trasferta logisticamente complicata, la partita in casa dell’Ilvamaddalena è un bel banco di prova: “Ci saranno dei tifosi al seguito e non dobbiamo deludere gente che spende i soldi per venirci a vedere così lontano da Sorrento. Dovremo essere bravi ad affrontare in casa loro una compagine che su quel campo non perde da un anno e mezzo – spiega Maiuri – e questo deve rappresentare per noi uno stimolo ulteriore”.

Il Sorrento però ha dimostrato grande tempra ultimamente ed allora è giusto anche affrontare la sfida di domani con la dovuta consapevolezza dei propri mezzi: “Dobbiamo mettere in campo la necessaria determinazione proprio per onorare la presenza della gente rossonera che ci trasmetterà il suo amore. Con la nostra voglia di lottare speriamo di trasmettere segnali importanti, riaccendere l’entusiasmo e vedere di volta in volta lo stadio Italia sempre più colorato”.