Sochi 2014. Domani l’accensione della fiaccola: mistero sull’ultimo tedoforo

C’e’ grande attesa e soprattutto mistero su chi sara’ l’ultimo tedoforo che domani sera alle ore 20,14 locali accendera’ il tripode delle Olimpiadi di Sochi allo stadio Fisht sul lungomare di Adler. Il fuoco di Olimpia ha viaggiato per ben 65mila chilometri attraverso tutta la russa, l’ha percorsa tutta da Kaliningrad alla sperduta Kamchatka, ha raggiunto il Polo Nord e persino ha volato nello spazio ma ancora non si conosce chi sara’ colui o colei ad accendere il braciere, a quanto pare, sfruttando un sistema satellitare ideato dall’agenzia spaziale russa Roskosmos. Tra i papabili ci sono, Valentina Tereshkova, la prima donna a volare nello spazio, uno dei piu’ titolati e famosi portieri di hockey su ghiaccio della storia, Vladislav Tretiak, oggi presidente della federazione russa di hockey. Le quotazioni del portierone dell’Armata Rossa capace di conquistare tre ori a cinque cerchi sembrano salire. Altri nomi sono quelli del regista premio Oscar, Nikita Mikhalkov e del direttore d’orchestra Valeri Ghierghev. Molti i nomi degli sportivi. Alcuni non escludono possa essere Evgenj Plushenko oppure l’ex campionessa di ginnastica ritmica Alina Kabaieva.
Si pesca anche nel passato dello sci nordico in rosa, dalla grande Larissa Lazutina per arrivare a Ljubov Egorova. Gia’ certo, invece, che il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-Moon, il presidente del Cio, Thomas Bach e la Elena Isinbaieva, sindaco del villaggio olimpico di Adler, saranno tra gli ultimi tedofori. (agi)