Sidigas Avellino. Il Reggio Emilia va KO, si vola in semifinale di Coppa Italia

La Sidigas Avellino si impone sulla Grissin Bon Reggio Emilia per 94 a 87 e vola in semifinale, domani, con Trento. Appuntamento alle ore 18.15 al Mediolanum Foruma di Milano.

Cronaca:

Inizia la gara, l’equilibrio è rotto da Golubovic, risponde immediatamente Leunen prima da due e poi con una bomba da tre: la Sidigas firma il primo vantaggio 2-5. De Nicolao pareggia dalla lunga distanza (5 a 5). Nunnally conquista e segna due liberi, Green che va a referto con una bomba e la Scandone tocca il + 5 (10 a 5). Reggio Emilia mette a segno un break di 6-0 con Golubovic, Polonara e Della Valle (10 a 11). Green riduce la distanza non perdonando da tre. Risponde la Grissin Bon che si porta avanti di 5 grazie ad Polonara. Coach Sacripanti è costretto al time out (18 a 13). Si torna in campo con un canestro di Veremeenko. Avellino si sblocca con Buva e Veikalas ma, gli uomini di Menetti chiudono il quarto 22 a 17.

Della Valle apre il quarto con un tiro da tre (25 a 17). Avellino risponde con Nunnally e Buva e si regala 4 punti di fila. Silins segna da sotto e gli risponde Veikalas con una tripla (27 a 24). La squadra di reggiana soffre la difesa di Avellino, i lupi pareggiano con Veikalas e Ragland (30 a 30). Ragland che serve Veikalas nell’angolo: tripla del +3 per la Scandone (30 a 33), parziale di 9 a 0, Sussulto di Reggio con una tripla di Gentile, ma Avellino colpisce da 3 con Ragland e da 2 con Pini (33 a 38). Si sveglia Kaukenas che segna prima due liberi e poi una tripla. Gli uomidi di Sacripanti rispondono con un gancio di Buva e Ragland che non sbaglia dalla lunetta. (38 a 44). La Grissin Bon con De Nicolao trova 1 libero. Il secondo periodo si chiude 39 a 44.

Golubovic segna dall’area ed accorcia. Nunnally rompe gli indugi e realizza da tre, Della Valle risponde. La Sidigas ritrova il ritmo e con Alex Acker si porta sul 44-51. La Grissin Bon non molla e si tiene in scia con Golubovic, ma la tripla di Nunnally spinge ‚Äì 8 la squadra di Menetti. Rispondono Golubovic e Kaukenas con un break di 5-0: Sacripanti chiama time out. Reggio Emilia accorcia ancora grazie a Silins: 53-56. Veikalas suona la carica, Ragland fa bottino pieno dalla lunetta ed Avellino sale a + 9 (53-62).

Massimo vantaggio dei lupi grazie a una tripla di Leunen, e a Buva, + 12 (55-67). La Grissin Bon cerca di restare in scia con Kaukenas e Veremeenko, ma Veikalas e Ragland li tengono a distanza di sicurezza. Gentile sigla 5 punti di fila, intervallati dalla tripla di Veikalas: E’ un botta e risposta a suon di triple e la Reggiana accorcia a -7 (69-76). Ci pensa Alex Acker a rimettere le cose al loro posto. Sacripanti rilancia in campo Riccardo Cervi, ma Nunnally da tre è chirurgico (76 a 87). Silins e Polonara provano un ultimo assalto (80 a 89). Nunnally chiude il discorso con una schiacciata in contropiede. La Sidigas Avellino vince 94 a 87 e vola in semifinale.

Il coach dei lupi, Pino Sacripanti commenta cosi il passaggio di turno in Coppa: Faccio i complimenti a Reggio Emilia per la partita di grande ardore che ha giocato. Dal canto nostro, credo che abbiamo meritato la gara per come abbiamo gestito i momenti decisivi. Complimenti ai miei ragazzi. Siamo contenti per aver raggiunto questo traguardo. Abbiamo dovuto gestire qualche difficoltà, abbiamo avuto Buva con la febbre e Green con un problema muscolare. Adesso tiriamo una riga netta e vediamo se li recuperiamo completamente. E’ la vittoria di tutti. Squadra, società e pubblico siamo un’unica cosa. E’ stato bello vedere un Forum con cos√¨ tanta passione. Contro Trento sarà una gara difficile. Loro hanno una fisicità che a noi dà particolarmente fastidio. Sarà una partita molto dura ma ce la giochiamo sperando tatticamente di essere più bravi rispetto alla prestazione offerta in campionato. Daremo tutto quello che abbiamo.