Serie B. La 5a giornata: Empoli in testa, Pescara e Brescia cadono in casa

Empoli in fuga al termine della quinta giornata del campionato cadetto. La squadra di Sarri sembra soffrire al cospetto del fanalino di coda Padova, va in svantaggio nel primo tempo ma alla fine riesce a ribaltare alla grande il punteggio e toccare quota 13 in classifica, +4 rispetto alle seconde della classe (Cesena e Virtus Lanciano). Il Padova di Marcolin (panchina in bilico), ancora a zero punti e zero gol segnati, riesce a passare in vantaggio in avvio di gara con Pasquato, sembra tenere l’assalto empolese, ma nella ripresa deve piegarsi alle reti di Maccarone, Tonelli e Tavano (nell’ultima mezz’ora) che fanno rimanere i biancoscudati ancora a 0 in classifica. Dietro insegue il Cesena di Bisoli che non conosce mezze misure in questo avvio di stagione e torna a respirare aria di alta classifica. Dopo aver vinto le prime due gare ed aver perso le successive due, oggi e’ tornato alla vittoria sul Carpi (4-1) grazie all’autorete di Liviero nel primo tempo, alla rete di D’Alessandro ed alla doppietta di Succi nella ripresa confermandosi almeno in questa prima parte una delle squadre da battere. Pesanti ko interni per Brescia e Pescara, piegate rispettivamente da Crotone e Bari. Le rondinelle hanno subito i calabresi nella parte finale del primo tempo subendo due reti (Bernardeschi e Pettinari) e riuscendo solo in parte a rimediare nella ripresa (di Di Cesare la rete dell’1-2 finale), mentre una rete di Galano al 12′ della prima frazione ha regalato tre preziosissimi punti al Bari che ha sbancato l’Adriatico di Pescara, con la squadra di Marino uscita dal campo tra i fischi del pubblico. Si ferma a Modena la lunga scia senza sconfitte del Trapani di Boscaglia, piegato da una doppietta di Babacar e con gli emiliani che raggiungono i siciliani a quota 8 in classifica. Djuric aveva rimesso in partita i granata, nel finale Mazzarani ha fissato il punteggio sul 3-1 finale. Pari con gol tra Avellino e Varese (Arini risponde a Rea, poi il campano Castaldo si fa parare un rigore), quindi tra Reggina-Novara e Siena-Ternana. In svantaggio entrambe le squadre di casa alla fine del primo tempo (autorete di Colucci per i piemontesi e Antenucci per i ternani), nella ripresa sono riuscite a rimediare grazie al neo entrato Fischnaller ed a Giannetti, alla terza rete stagionale.
Infine, dopo un avvio disastroso con tre ko e un pari, la Juve Stabia trova la prima vittoria stagionale espugnando il difficile campo del Cittadella, anch’esso ancora senza vittorie. Lanzaro nel primo tempo e Sowe Ali nella ripresa gli autori delle reti che hanno deciso il match a favore degli stabiesi. A seguito della seconda sconfitta rimediata dal Palermo a La Spezia e il pari senza reti tra Latina e Virtus Lanciano nei due anticipi di venerdi’, il torneo cadetto ritorna martedi’ per il primo turno infrasettimanale della stagione valido per la 7a giornata. Bari-Palermo, Empoli-Siena, Pescara-Avellino e Trapani-Cesena i match clou. (italpress.com)

Condividi