Serie A. Roma chiude seconda e il saluto di Totti, salvo il Crotone: il resoconto della 38esima giornata

Atalanta-Chievo 1-0

L’Atalanta chiude il campionato con una bella vittoria. I neroazzurri di mister Gasperini portano a casa tre punti molto importanti, grazie difatti alla rete al 52esimo di Gomez, il quale regala alla sua squadra la quarta posizione in classifica.

Bologna-Juventus 1-2

La Juventus vince in rimonta. Il primo tempo si è concluso sullo 0-0. Nella ripresa invece passa in vantaggio il Bologna con la rete al 52′ di Taider. La al 70esimo la Juventus agguanta il pareggio con un gran goal di Dybala. Dopodich√© il club bianconero si porta in vantaggio allo scadere con la rete siglata dal classe 2000 Keane, il primo della sua età a segnare in uno dei cinque campionati maggiori d’Europa.

Cagliari-Milan 2-1

Il Cagliari mette Ko il Milan. Nel primo tempo passa in vantaggio il club padrone di casa con la rete al 17esimo di Joao Pedro. Nella ripresa al 63′ l’arbitro concede un calcio di rigore al Milan, dove Bacca però se lo fa parare dal portiere Crosta. Al 72′ il Milan aggancia il pareggio grazie ad un goal su rigore, stavolta però calciato da Lapadula. Tre minuti dopo il difensore rossonero Paletta rimedia una doppia ammonizione, e quindi lascia la propria squadra in dieci uomini. Dopodich√©, all’ultimo secondo il Cagliari torva il goal vittoria con la rete di Pisacane, vincendo difatti la partita.

Roma-Genoa 3-2

La Roma dice addio a Francesco Totti con una bella vittoria. Nel primo tempo al terzo minuto di gioco il Genoa si porta in vantaggio con un goal di Pellegri. Però al 10′ arriva il pareggio giallorosso con il solito Edin Dzeko. Nella ripresa al 74′ la Roma si porta in vantaggio grazie alla rete siglata da De Rossi. Ma cinque minuti dopo il club ligure pareggia con il goal realizzato da Lazovic. Al 90′, invece, i ragazzi di Spalletti si riportano nuovamente in vantaggio grazie al goal di Perotti, il quale regala una bella vittoria al club giallorosso. Questa per Totti è stata l’ultima partita con la maglia del club capitolino, poich√© il calciatore in causa ha deciso dopo 25 anni di Roma di chiudere oggi la sua carriera. La Roma quindi, chiudendo da seconda il campionato, accederà direttamente ai gironi di Champions League. Mentre l’attaccante bosniaco Dzeko porta a casa il titolo di capocannoniere della serie A con 29 goal.

Sampdoria-Napoli 2-4

Il Napoli stende la Samp. Nel primo tempo passa in vantaggio il club partenopeo con la rete al 36′ di Mertens. Dopodich√©, al 42′ il Napoli raddoppia con un grandissimo goal siglato da Insigne. Nella ripresa il club allenato da Sarri fa 3-0 con un goal del capitano azzurro Hamsik (49′). Al 50esimo la Samp accorcia le distanze con la rete del napoletano, nonch√© ex del Napoli, Quagliarella. Al 65′ il club ospite chiude definitamente il match con la rete dello spagnolo Callejon. Utile solo per le statistiche il goal al 90′ di Alvarez, che comunque non evita la sconfitta alla sua squadra.

Crotone-Lazio 3-1

Il Crotone è salvo. Nel primo tempo passa in vantaggio il club calabrese con la rete al 14esimo di Nalini. Al 22′ il Crotone raddoppia con il goal di Falcinelli. Ma al 26′ la Lazio accorcia le distanze su rigore con la rete di Ciro Immobile. Al 42′ Bastos rimedia un doppio giallo per un fallo commesso, lasciando difatti i biancocelesti in dieci uomini. Nella ripresa al 60′ il Crotone chiude il match con un’altra rete di Nalini, goal che infiamma tutto lo Scida. Il Crotone con questi tre agguanta la salvezza all’ultima giornata.

Fiorentina-Pescara 2-2

Il match tra Fiorentina e Pescara finisce 2-2. Nel primo tempo passa in vantaggio al 14′ con Caprari. Al 38esimo la Fiorentina rimane in dieci per via della doppia ammonizione di Chiesa. Nella ripresa invece, al 65′ il Pescara raddoppia con la rete realizzata da Bahebeck. Un minuto dopo la Viola accorcia le distanze grazie al goal di Saponara. Dopodich√©, all’85esimo la Fiorentina agguanta il pareggio con la rete siglata da Vecino.

Inter-Udinese 5-2

L’Inter schianta l’Udinese. Nel primo tempo passa in vantaggio il club padrone di casa con la rete al quinto minuto di Eder. Al 18′ l’Inter raddoppia con il croato Perisic. Al 36′ i neroazzurri fanno 3-0 con il goal siglato da Brozovic. Nella ripresa al 54′ l’Inter va ancora in goal con un’altra rete di Eder. Ma al 76′ l’Udinese accorcia le distanze con Balic. Due minuti dopo invece l’Inter sigla la rete del 5-1 grazie all’autorete di Angella. Inutile il goal al 92′ dell’Udinese con il giocatore di proprietà del Napoli, Zapata. Palermo-Empoli 2-1 L’Empoli scende in B. Il primo tempo si è concluso in parità. Mente nella ripresa passa in vantaggio il Palermo con la rete al 76′ di Nestorovski. Al 84′ i rosanero raddoppiano con il goal di Henrique. Non è servito a niente il goal all’87esimo di Krunic, che non evita la retrocessione in B all’Empoli.

Torino-Sassuolo 5-3

Il Torino batte il Sassuolo 5-3. Nel primo tempo passano in vantaggio i padroni di casa con la rete al sesto minuto di Boyè. Al 14′ i neroverdi pareggiano con Defrel. Ma al 22′ i granata si riportano nuovamente in vantaggio con il goal di Baselli. Al 40′ il Sassuolo agguanta ancora il pareggio con un altro goal di Defrel. Nella ripresa al 46′ il Torino si riporta ancora in vantaggio con la rete realizzata da De Silvestri. Al 57′ il club granata allunga le distanze, siglando il goal del 4-2 con Iago Falque. Al 79′ il Toro va ancora in goal con il ‘Gallo’ Belotti. Infine, il Sassuolo all’81esimo accorcia le distanze con un’altra rete del francese Defrel, che però non evita la sconfitta

Classifica Serie A

IMG_3256

Nunzio Marrazzo