Serie A. La Flop Five del 19°turno di campionato

Diciannovesima giornata di Serie A: nella classifica dei flop dominano le sonore sconfitte di Milan e Cagliari e l’abulico pareggio tra Bologna e Lazio.

Ecco la graduatoria dei peggiori di giornata:

5) Goran Pandev (Napoli). In una partita quasi perfetta per gli uomini di Benitez, è il macedone l’unica nota spiacevole. Ha la principale colpa di fallire due grosse occasioni per il raddoppio degli azzurri, che arriverà poi con Insigne, subentrato proprio al numero 19 partenopeo. Nel match di ieri senza dubbio in versione Mr Hyde l’attaccante napoletano.

4) Miro Kose (Lazio). Una brutta Lazio pareggia sul campo del Bologna del neo tecnico Ballardini, ex laziale. L’occasione più ghiotta è sicuramente quella che capita sui piedi del tedesco, che, a pochi metri dalla porta, mette alto. Un gesto tecnico di una bruttezza pari solo alla noia che contraddistingue il match del Dall’Ara e che di diritto, gli garantisce l’ingresso nella flop five di giornata.

3) Antonio Adan (Cagliari). In sostanza regala due reti oltre che la vittoria agli attaccanti bianconeri. Prima il tiro, forte ma non irresistibile, dai 30 metri di Marchisio, su cui il neo portiere sardo dimostra una tecnica non proprio ineccepibile, e poi la rete del 1-4 di Lichtsteiner quando si fa sfuggire goffamente il pallone tra le mani. Se questo è il sostituto di Agazzi, i cagliaritani sono ben lungi da dormire sogni tranquilli.

2) Matuzalem/Calvarese. Entrano nella classifica dei peggiori di giornata non per una prestazione sportiva ma per lo strano episodio in cui sono protagonisti. Il calciatore brasiliano, fischiato dalla Curva Sud per il suo passato biancoceleste, viene richiamato da Gasperini per fare posto a Cofie, ma proprio in quel momento, durante l’uscita dal campo, risponde con un gesto di sfida ai tifosi che gli fischiavano contro, guadagnandosi l’ammonizione. Sembrava finita qui, ed invece l’arbitro Calvarese, ricordandosi di averlo precedentemente ammonito, di gran carriera, dopo qualche secondo di troppo, gli sventola il cartellino rosso in faccia. Risultato: Genoa in 10 e Cofie che è costretto ad uscire dal campo, per poi rientrare successivamente al posto di Bertolacci. Per la serie ho visto cose, che voi umani‚Ķ

1) Daniele Bonera (Milan). Protagonista in negativo del pirotecnico match al Mapei Stadium tra Sassuolo e Milan. Vede Berardi infilarsi in ogni dove, come nella prima rete del sassolese, in cui si fa sfuggire alle proprie spalle l’attaccante, o nella rete del momentaneo pareggio neroverde in cui prima commette un pasticcio clamoroso regalando il contropiede al giovane attaccante e poi completa l’opera spalancando, praticamente, la porta al tiro dello stesso. I tifosi del Milan non avrebbero mai creduto di poter rimpiangere Mexes‚Ķ

Fabio Sposito