Scafatese-Vis Ariano 4-0. Poker dei gialloblu, le interviste post-gara

SCAFATESE CALCIO 4 – VIS ARIANO 0

Scafatese Calcio:

Gaiangos, Panico, Fontanella, Vicinanza, Paragallo (Ammirati 27′ st), Scala, Starita (Almetti 20′ st), Lucarelli (gol 11′, 19′ – Pepe 11 st), Lupacchio (gol 8′, 45′ st), Teta, Lauro.

Panchina:
Nasta, Amore, Almetti, Longobardi, Pepe, Ammirati, Mautone.

Allenatore Raffaele Del Sorbo
Vis Ariano:

Zambrano, Spaccamiglio (Di Tuccio 11′ st), Grasso Armando, Violante, Zobel, Grasso Mario, Russolillo (Joung 15′ st), Cardinale, Guardabascio Pino, Giordano (Memoli 38′ st), Khadiri.

Panchina:
D’Urso, Bongo, Guardabascio Gianluca, De padua, Di Tuccio, Memoli, Joung.

Allenatore Gerardo Del Vecchio.
Arbitro Giorgio Di Stasio sezione di Nocera.
Note: circa 300 spettatori.

Ammoniti: Zobel, Grasso Armando, Paragallo, Giordano, Panico, Khadiri, Scala.

Espulso Khadiri per doppia ammonizione
Allo stadio comunale di Scafati i canarini sfidano il Vis Ariano del mister Del Vecchio e calano un atteso poker. Al minuto 5′ brutto fallo vicino all’area gialloblu, calcio di punizione per gli ospiti: tiro pericoloso, ma Gaiangos salva tutto. Al 6′ Lucarelli tenta la conclusione dalla distanza ma ferma tutto Zambrano. Al 8′ Lauro si libera e attraversa il centrocampo. Poi, fraseggio per Lupacchio che non sbaglia e sigla il vantaggio. Tre minuti dopo tocca a Lucarelli che in area approfitta della distrazione della difesa avversaria e segna il due a zero. Il parziale all’11’ segna 2 a 0 per i canarini di Raffaele Del Sorbo. Al minuto 19′ dagli sviluppi di un calco d’angolo Lucarelli dalla distanza segna il gol del tre a zero. Il pallone lento scivola nella porta e la tribuna scafatese si scatena. Al 20′ Lauro in velocità tenta il poker ma sbaglia per pochissimi centimetri. Al minuto 25′ il vis Ariano ci prova con Giordano ma la palla è fuori. Al 35′ Lauro dalla distanza prova a fare tutto da solo ma Zambrano salva tutto. Al 38′ in velocità Guardabascio Pino in velocità si libera davanti alla porta di Gaiangos e segna il gol. Il direttore di gara dice però che è in fuorigioco e la rete è annullata. Si va negli spogliatoi, il parziale è di tre a zero.

Si ritorna in campo. La Scafatese ha una sola parola d’ordine: non abbassare la guardia. Russolillo al 3′ tenta la conclusione diretta in porta ma Gaiangos si oppone. Minuto 9′ Grasso Armando subisce il fallo fuori dell’area, calcio di punizione. Ci prova Pino Guardabascio ma scheggia solo il palo sinistro. In campo Pepe al posto di Lucarelli e Di Tuccio per Spaccamiglio. Poi tocca a Joung al posto di Russolillo. La gara è sottotono per l’ ampio vantaggio. Il Vis Ariano ci prova al 16′, salva tutto Gaiangos che non si fa sorprendere. In campo Almetti al posto di Starita. Siamo al 20′. Minuto 25′ da calcio piazzato Di Tuccio prova il colpaccio ma Gaiangos salva la sua porta. L’azione degli ospiti diventa insistita. In campo anche Ammirati al posto di Paragallo. Siamo al 27′ e si lotta al centrocampo. Lupacchio ruba palla a Violante ma poi davanti alla porta sbaglia per pochi centimetri: è trascorsa la mezzora del secondo tempo. Ancora un’altra chance per Lupacchio ma non inquadra la porta. In campo anche Memoli al posto di Giordano. Si infortuna poi Pepe: un brutto stiramento per lui. La Scafatese costretta in dieci per gli ultimi 5 minuti di gara. La partita si sbilancia subito in favore degli ospiti ma i canarini non mollano. Fallo su Panico, Khadiri espulso per doppio giallo. Poi arriva il quarto gol. Fraseggio Lauro- Lupacchio: il numero 9 sigla il 4 a zero con un potente colpo di testa. Siamo alla fine del secondo tempo e le due squadre dieci contro dieci attendono solo il triplice fischio. I canarini festeggiano il poker in casa e volano in classifica.

Sono davvero felice di com’è andata la gara: ci abbiamo messo il massimo impegno e la vittoria è arrivata. Ringrazio la società e la tifoseria per il loro caloroso sostegno” commenta l’autore della doppietta Fabio Lupacchio.

Oggi abbiamo creato e finalmente siamo riusciti a concretizzare come stiamo cercando di fare dall’inizio del campionato. Il gruppo è molto unito ma spesso ruotiamo la formazione titolare per creare un clima di maggiore serenità. Colgo anche l’occasione di ringraziare il presidente che mi ha dato la possibilità di creare una squadra competitiva” dichiara il mister Raffaele Del Sorbo.

Soddisfatto il direttore generale Giuseppe Cannella:Stiamo facendo un buon campionato ma il nostro obiettivo è fare i punti per ottenere la salvezza, il resto andrà da sè“.

La squadra è riuscita a sbloccare subito la gara ma siamo stati bravi soprattutto a mantenere alta la guardia. Un plauso quindi ai ragazzi della Scafatese Calcio” dichiara il presidente della Scafatese Calcio Vincenzo CesaranoLa squadra per infortuni e squalifiche non è ancora al completo ma fa parte dell gioco. Il gruppo è in crescita e si va al di là delle aspettative: non è una Scafatese nata per vincere il campionato ma poi, vdecideremo in base a come si metteranno le cose a metà dell’anno. Noi lottiamo per ottenere sempre di più

Condividi