Savoia. Pecorelli e la fumata nera: “Nessun ingresso da parte mia”

“Mi dispiace deluderla, ma non ci sarà nessun ingresso da parte mia all’interno del Savoia Calcio. Avrei, per quanto suindicato, ben poco da dire in merito alla vicenda”. – Con queste parole, rilasciate ai colleghi di Metropolis, Andrea Pecorelli pone la fine alle trattative con la famiglia Mazzamauro per il suo ingresso in società, che difatti non avverrà. Non si tratta di smentita ma di una fumata nera, non si conoscono i dettagli, però ormai tra le parti il dialogo sembra proprio terminato.

Pecorelli, quindi, non arriverà a Torre Annunziata e al Savoia. Una notizia che forse farà tirare un sospiro di sollievo alla tifoseria oplontina che, fin dalle prime voci del possibile arrivo dell’ex Sora, Viterbese, Trani e Spoleto, erano molto scettici dopo aver appreso del curriculum non proprio felice, con esperienze nel mondo del calcio non proprio da ricordare.

Il mancato arrivo di Pecorelli non dovrebbe far preoccupare più del dovuto la dirigenza del Savoia, che lavora per il ripescaggio in Serie C, in attesa del prossimo Consiglio Federale in programma lunedì 8 giugno. La famiglia Mazzamauro, coadiuvata dal supporto del direttore generale Giovanni Rais, è alle prese anche con la sostituzione del direttore sportivo e dell’allenatore, dopo gli addii di Marco Mignano e di Carmine Parlato, ma continuano a sondare il terreno per eventuali sponsor importanti in vista della prossima stagione. Il tutto, però, potrà cambiare in base al campionato in cui la compagine oplontina dovrà cimentarsi.

Condividi