Savoia. Papagni pronto a sedersi sulla panchina oplontina

Ancora un cambio il panchina per il Savoia che , dopo aver sostituito Bucaro con Ugolotti, è pronto ad affidare la squadra ad Aldo Papagni. Secondo l’indiscrezione raccolta in anteprima dai colleghi di SoloSavoia.it, Eupremio Carruezzo starebbe chiudendo accordi proprio con il navigato allenatore di Bisceglie, per cercare di risollevare le sorti della squadra oplontina. La decisione di questo secondo cambiamento al timone dei biancoscudati potrebbe rinvenirsi nelle parole di Ugolotti al termine del match di Messina, conclusosi con l’ennesima sconfitta per i suoi uomini; in tale occasione l’ex Casertana aveva espressamente fatto sapere che se lui, secondo la società, costituiva il problema sarebbe andato via, discutendone serenamente.

Nell’attesa di qualche comunicazione societaria, dalla quale si attende anche il nuovo organigramma dirigenziale con Obbedio sostituito da Bruno Russo, il mercato continua a muoversi in uscita con Di Piazza e Sanseverino che sembrano i primi a salutare la piazza, il primo sempre più vicino all’Ischia, mentre per l’ex Palermo si fa sempre più concreto il trasferimento al Pisa. Con Gragnaniello recuperato fisicamente, anche Santurro è sulla via dell’addio, proprio come Gallo, Malaccari e Di Nunzio, per i quali si attende solo l’ufficialità dei rispettivi trasferimenti. Infine bisogna ancora vedere le situazioni di Corsetti, su di lui la Paganese, e di D’Appolonia cercato dalla sua ex squadra, il Venezia; mentre Cipriani non ha mercato ed a meno che non arrivi una buona uscita per rescindere il contratto, il calciatore potrebbe restare con il Savoia.

In entrata si erano fatti i nomi dei centrocampisti Guido D’Attilio dell’Avellino e di Moreno Beretta, in forza al Pisa ma di proprietà della Sampdoria, ma da allora non sembra essere trapelate altre notizie a riguardo. Un altro nome fatto era quello di Francesco Alvino, della Casertana, richiesto da Ugolotti che lo aveva già allenato lo scorso anno con i falchetti, ma il suo sempre più probabile addio farà sicuramente saltare ogni eventuale trattativa. Nel frattempo i giorni passano e con essi il mercato, ma intanto al Savoia servono almeno due giocatori per reparto e si spera che con l’arrivo di un nuovo allenatore possa finalmente sbloccarsi la situazione e che arrivino i primi ingaggi per tentare di risollevare le sorti degli oplontini.

Gianfranco Collaro

Condividi