Savoia. Oplontini pensano al Noto, ma prima omaggiano la Madonna della Neve

La gara di domenica è ormai affidata agli archivi, e per il Savoia di Feola è già tempo di pensare alla prossima giornata di campionato, che li vedrà impegnati in trasferta al Centro Polisportivo Giovanni Patalucci, contro i padroni di casa dell’U.S.D. Noto. I siciliani stazionano al centro della classifica ad una lunghezza abissale dai bianchi, ma reduci da una schiacciante vittoria (1-4, ndr) in casa del Rende. Nonostante la differenza punti in classifica, la compagine oplontina non dovrà sottovalutare l’impegno, in quanto i siciliani, ritornati a vincere dopo quattro giornate, cercheranno quantomeno di ostacolare la marcia della capolista. Mister Feola sa che d’ora in poi affronterà squadre alla ricerca della notorietà che può portare il fermare la capolista, e di certo lavorerà molto con i suoi uomini durante la settimana, per affrontare la gara al massimo delle potenzialità che può offrire la sua squadra e perch√© no anche allungare la striscia di vittorie.

Nota interessantissima della giornata, a Torre Annunziata è iniziata la storica festa dedicata alla Madonna della Neve. Tutto normale si potrebbe pensare, ma quest’anno a presenziare la processione in onore della Santissima Maria della Neve era presente tutto il Savoia (dirigenti, staff e calciatori, ndr) con il presidente Luce in testa, il quale si è reso protagonista di un gesto che ha stupito di presenti, ossia avere l’onere di sostenere sulle spalle uno dei tronchi che sostiene il quadro della Vergine Maria. Un gesto che fa capire quando sia importante Lazzaro Luce per Torre Annunziata, che giorno dopo giorno sta diventando un torrese DOC, e c’è già di parla di cittadinanza onoraria per il presidente del Savoia.