San Tommaso. Il grifone e la Serie D, missione allenatore partita

Nei giorni scorsi il San Tommaso ha annunciato il divorzio da Francesco Messina, che dopo aver raggiunto la promozione in Serie D ringrazia e saluta gli irpini rimanendo comunque una parte importante della loro storia.

Archiviato quindi il desiderio di continuare a lavorare con Ciccio Messina, autore di qualcosa di storico per il San Tommaso, i grifoni iniziano a muoversi per trovare il suo successore. Nei giorni scorsi sono circolati i nomi di Stefano Liquidato e Renato Cioffi, il primo reduce da una particolare e complicata annata contro il Nola e il secondo dalla parentesi con il Pomigliano. Due allenatori di grande esperienza uno per aver portato la Frattese ai play-off di Serie D e vinto un campionato con il Fondi. Il secondo per il bel lavoro con i giovani, con il Mantova.

Secondo quanto raccontato da Annino Cucciniello, direttore generale del San Tommaso, ai microfoni dei colleghi di Sport Channel 214, la dirigenza starebbe valutando che tipo di programma attuare. Secondo quanto dichiarato la prospettiva è quella di un progetto giovani che possa valorizzare i talenti del vivaio irpino e puntare a qualcosa di importante con la classifica di giovani di valore che certamente aiuterebbe anche per mettere da parte qualche soldo. Per il tecnico è ancora tutto in alto mare, invece, pechè le idee non sembrano chiare, quanto meno sul nome perchè l’identikit è completo: allenatore che sappia trarre il massimo dai giovani.

Il pensiero fa pensare quindi allo stesso Stefano Liquidato che nel corso delle sue esperienze ha valorizzato under, ma anche a Cioffi. Non sono certamente questi gli unici allenatori che potrebbero fare al caso del grifone, come Valerio Gazzaneo, che attualmente sta lavorando con la Juniores delle Turris, Nell’elenco potrebbe comparire anche Pompilio Cusano, ex Sarnese che ha cercato di spintonare nella prima parte di stagione con i granata riuscendo a tratti a compensare qualche limite tecnico con intelligenza tattica provando a fare la voce grossa con i più esperti diretti avversari.

A dare una mano nella scelta comunque ci sarà un esperto direttore sportivo, Pavarese, che attualmente è proprio al fianco della società come consulente, per la ricerca dell’allenatore e del direttore sportivo stesso.

Sembra in via di risoluzione la questione stadio, che dovrebbe essere di nuovo il De Cicco di Pratola Serra, per il quale tutte le parti si stanno impegnando per avere l’ok.

Cristina Mariano