San Marco Evangelista. De Lucia: “Non guardiamo la classifica, ce la possiamo fare!”

Il San Marco Evangelista naviga solitario ultimo in classifica nel girone A di Promozione.Non è tempo di processi su chi ha sbagliato ma è innegabile che da quei fantastici giorni della promozione ad oggi sono passati pochi mesi. Via il condottiero (Sergio),tutti i protagonisti del nucleo storico:la realtà degli ultimi tempi presenta una squadra demotivata che ha inanellato una serie di sconfitte(pesante quella di Orta di Atella). In settimana l’auspicata svolta con l’arrivo del nuovo tecnico Filippo De Lucia. L’impresa è di quelle proibitive ma visto l’entusiasmo col quale si è presentato il nuovo tecnico accompagnato dallo staff tecnico(Lino Maietta preparatore dei portieri, Enzo Ascione preparatore atletico) lecito pensare di combattere dignitosamente in questo girone di ritorno. Tra scontri diretti da disputare, la compagine giallorossa volta pagina con la ventata di entusiasmo portata dal buon Filippo De Lucia. Si sonda il mercato cercando di captare quegli elementi che possano fare al caso della truppa giallorossa. Scelte non facili in questo momento della stagione. La squadra agli ordini del nuovo mister è pronta per la trasferta di sabato di San Vitaliano. Uscire indenni vorrebbe dire dar un senso a questo campionato e costruire in casa il fortino salvezza. Il neo tecnico giallorosso Filippo De Lucia si presenta carico di buoni propositi. Al campo la conferma. Crede nel progetto, nelle possibilità di salvezza della squadra sperando nei rinforzi richiesti. In attacco si punta a rigenerare quel Letizia attaccante in grado di fare la differenza fin qui lontano parente di quello ammirato nelle ultime stagioni:Vedo la maglia giallorossa in radio per la prima volta. Scelgo San Marco Evangelista con molto piacere: ritorno in pista relativamente perch√© esco da un’avventura bellissima col settore giovanile della Casertana. Sono molto legato ai colori di Caserta,lo sanno tutti. Mi concentro su questa nuova realtà. La chiamata del San Marco è stata casuale, gli amici di san marco tramite Angelo Sacco ed il direttore Pasquale Carozza mi hanno fatto questa proposta di collaborare con loro. La situazione non si presenta facile. La classifica è molto deficitaria, però ce la possiamo fare. Non voglio parlare di gruppo depresso. Ho preteso totalmente di non vedere la classifica. Abbiamo l’obbligo e il dovere di pensare ogni settimana a noi stessi. Classifica difficile. A retrocedere una , gli altri faranno i play out. Puntiamo ad evitare l’ultima posizione. Avrò la collaborazione di avere al mio fianco come preparatore dei portieri Lino Maietta e una collaborazione esterna di Enzo Ascione preparatore atletico. Ci stiamo mettendo la solita passione che abbiamo. Ho chiesto rinforzi, ci stiamo guardando attorno. Non è facile, bisogna andare a pescare badando al rapporto qualità-prezzo.Il San Marco è squadra di qualità. Ci sono ragazzi validi come Mazzarella, Del Prete,Pasquale Mastroianni. Abbiamo un portiere che ha fatto la serie D. Speriamo di far rinascere Letizia in attacco. E’fondamentale la situazione psicologica. L’ambiente è deluso, riscattiamoci. La società è viva e ci crede. Il presidente Carozza è persona squisitissima. Non parlo di depressione. Siamo una squadra che ha dei problemi. Stiamo cercando di uscirne fuori. Ho fatto un paragone pesante: in questo momento il San Marco è un paziente in rianimazione. Siamo messi male potenzialmente ma dalla rianimazione si esce e si va in reparto per uscir pian piano. Mettiamo a disposizione la nostra professionalità a disposizione. Debutteremo a San Vitaliano reduce dalla sconfitta di Vitulazio . Andremo senza gli squalificati Pasquale Mastroianni e Del Prete:sono fiducioso

Il nuovo preparatore dei portieri Lino Maietta ha le idee chiare:Ci aspetta tanto lavoro e siamo pronti. Promettiamo massimo impegno per la causa e voglia di raggiungere il fatidico obiettivo. Un onore seguire Filippo dopo l’esperienza di Caserta. Spero di riuscire a far bene

MARIO FANTACCIONE