Sampdoria-Salernitana 1-2. Tutto in 6 minuti, granata ritrovano la vittoria

Dopo tre mesi la Salernitana conquista una vittoria in campionato, la quarta stagionale e la prima dell’era Iervolino. La squadra allenata da Nicola conquista tre punti nella trasferta del Marassi contro la Sampdoria. Accade tutto nei primi sei minuti di partita, quando i granata vanno in vantaggio con Fazio e raddoppiano con Ederson, mentre nel finale di primo tempo Caputo riapre virutalmente i conti. Nella ripresa il risultato non cambia e la Salernitana torna a sperare nella salvezza, avendo ancora due partite da recuperare.

UNO – DUE TRAVOLGENTE

Partenza vibrante per la Salernitana, che nel giro di quattro minuti prima conquista un calcio d’angolo e dagli sviluppi arriva il fulmineo vantaggio di Fazio, che sblocca subito la gara. Granata aggressivi e determinati, al sesto passano ancora con Ederson, che si fa tutto il centrocampo palla al piede e poi supera Audero. Un uno-due terribile da parte della Salernitana, che raddoppia al Marassi contro una Sampdoria non ancora pervenuta.

Gli uomini di Giampaolo si destano e crescono col passare del tempo. Poco dopo passata la mezz’ora si riapre la partita con la rete di Caputo, che riesce a mettere la palla alle spalle di Sepe. Con questo risultato termina la prima frazione di gioco.

RESISTENZA GRANATA

Nella ripresa entra Augello al posto di Murru tra le fila della Sampdoria. I padroni di casa provano a spingere verso il pareggio, ma contro trova una Salernitana organizzata e decisa a guadagnarsi i tre punti. Giampaolo cambia ancora togliendo Quagliarella e Throsby dalla gara e inserendo Sabiri e Ekdal. Tra le fila dei granata si vedeono anche Ribery e Kastanos per Bonazzoli e Ederson, ma Nicola è costretto a sostituire Sepe, infortunatosi, con Belec che ritrova il campo dopo mesi.

Il tempo passa e il risultato premia la Salernitana che, anche se soffre molto l’iniziativa degli avversari, difende con i denti stretti il vantaggio. Resiste la squadra di Nicola, che non molla mai in fase difensiva e strappa così un’importante vittoria in ottica salvezza, la prima della gestione Nicola e dell’era del presidente Iervolino.

TABELLINO DI GARA
UC SAMPDORIA – US SALERNITANA 1919: 1-2

Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Ferrari, Colley, Murru (46′ Augello); Candreva, Rincon (86′ Damsgaard), Thorsby (63′ Ekdal); Sensi; Quagliarella (63′ Sabiri), Caputo. A disp.: Falcone, Ravaglia, Conti, Magnani, Supryaga, Trimboli, Veira, Yoshida. All.: Marco Giampaolo

Salernitana (3-5-2): Sepe (70′ Belec); Gyomber, Radovanovic, Fazio; Mazzocchi, Coulibaly L., Ederson (65′ Kastanos), Bohinen, Ranieri (87′ Gagliolo); Djuric (87′ Mikael), Bonazzoli (65′ Ribery). A disp.: Di Tacchio, Dragusin, Perotti, Obi, Verdi, Veseli, Zortea. All.: Davide Nicola

marcatori: 4′ Fazio (SAL), 6′ Ederson (SAL), 32′ Caputo (SAM)

ammoniti: Djuric (SAL), Sepe (SAL), Bonazzoli (SAL), Bohinen (SAL), Ribery (SAL), Mazzocchi (SAL), Ranieri (SAL), Sensi (SAM)
espulsi: //
angoli: 5-2
recuperi: 3’pt, 7’st

direttore di gara: Valeri
assistenti: Dei Giudici e Lombardo
IV uomo: Colombo
VAR: Manganiello
AVAR: Mondin

ph credit: Ansa.it