Salernitana-Virtus Lanciano 1-3. I granata sprecano, gli abruzzesi vincono

Dopo la vittoria sul Cesena, la Salernitana ha affrontato all’Arechi la Virtus Lanciano per la sfida salvezza della trentunesima giornata di Serie B. Una gara che ha visto uscire sconfitti gli uomini di Menichini, per 1-3, dopo una partita giocata meglio dai granata che però non hanno sfruttato al meglio le occasioni create.

IL MATCH – Torna Donnarumma in attacco, mentre Tounkara prende il posto di Zito sulla corsia mancina di centrocampo. Per quanto riguarda gli abruzzesi, si rivede Aquilanti in difesa, nel 4-3-3 tutto offensivo proposto da Maragliulo. All’avvio la solita Salernitana arrembante vista nelle ultime uscite stagionali. I granata amministrano il gioco spinti dai propri sostenitori, ma la gara non riesce a dare particolari emozioni, almeno in questo avvio. Entrambe le compagini continuano a studiarsi a vicenda, con la gara che stenta a decollare, solo un tiro di Coda spedito fuori e qualche iniziativa da parte del Lanciano, che non trova finalizzazione. Si arriva alla mezz’ora di gioco con il risultato fermo sul pareggio, un match equilibrato ma poco spettacolare, dove le ripartenze sembrano essere all’ordine del giorno. I granata riescono a rendersi pericolosi con Bernardini, che però conquista soltanto un calcio d’angolo. Gli abruzzesi si difendono come possono contro Coda e compagni. Tanta sofferenza per il Lanciano che subisce la pressione degli uomini di Menichini, tuttavia la partita resta a reti inviolate. La prima frazione di gioco si conclude con le squadre bloccate sulla parità.

Ripresa più vivace per entrambe le squadre, ma la Salernitana riesce ad essere più pericolosa, senza però trovare la rete del vantaggio. Anche Tounkara si iscrive al registro delle conclusioni a rete, dopo Coda e Donnarumma, ma anche il centrocampista non riesce a sbloccare la gara. La Virtus Lanciano attende sorniona, difendendosi col coltello tra i denti per poi cercare la rapida ripartenza. I granata continuano a premere sull’acceleratore, ma la gara si sblocca, clamorosamente, a favore della compagine abruzzese. A realizzare la rete è Di Francesco con un delizioso colpo di tacco. Si da dura per gli uomini di Menichini che, dopo aver fatto la gara, si ritrovano a rincorrere il pareggio. La partita si accende, i rossoneri galvanizzata dal vantaggio provano a far male alla Salernitana, che risponde colpo su colpo e va vicino al pareggio con Donnarumma, che manca ancora una volta l’appuntamento col gol. I granata non si arrendono, Donnarumma non si arrende e l’attaccante di Torre Annunziata trova finalmente la rete del pareggio, deviando in rete di testa un cross di Gatto. La gioia del pareggio dura pochi minuti, poichè il Lanciano conquista un calcio di rigore molto dubbioso per fallo di Terracciano su Ferrari. Dal dischetto si presenta lo stesso Ferrari che riporta i rossoneri in vantaggio. La Salernitana prova a rialzarsi ma finisce per subire la terza rete del match in pieno recupero, a segno ancora Di Francesco per il definitivo 1-3. Finisce cos√¨ all’Arechi, i granata perdono seppur giocando la partita, un risultato bugiardo per quanto visto in campo che adesso condanna la squadra di Menichini.

Il tabellino di gara

SALERNITANA – VIRTUS LANCIANO: 1-3 (0-0 pt)

Salernitana (4-4-2): Terracciano; Ceccarelli, Bernardini, Bagadur, Franco; Tounkara (61′ Nalini), Moro (79′ Bovo), Odjer, Gatto; Donnarumma, Coda (68′ Bus). A disp.: Strakosha, Pollace, Pestrin, Tuia, Ronaldo, Rossi. All.: Menichini

Virtus Lanciano (4-3-3): Cragno; Aquilanti, Rigione, Amenta, Di Matteo; Vastola (66′ Rocca), Bacinovic, Vitale (81′ Milinkovic); Marilungo, Ferrari, Di Francesco. A disp.: Casadei, Turchi, Bonazzoli, Di Filippo, Padovan, Di Benedetto, Giandonato. All.: Maragliulo

direttore di gara: Marco Serra di Torino
assistenti: Nicolò Calò di Molfetta e Oreste Muto di Torre Annunziata
quarto uomo: Riccardo Panarese di Lecce

marcatori: 59′ Di Francesco (VL), 74′, 90’+3′ Donnarumma (S), 78′ rig. Ferrari (VL)

ammoniti: Bacinovic (VL), Aquilanti (VL), Vitale (VL), Terracciano (S)

espulsi:

angoli: 5-3

recupero: 0′ pt, 4′ st

note:

A cura di Gianfranco Collaro per SportCampania.it