Salernitana-Venezia 3-2. I granata tornano a vincere all’Arechi, le pagelle

Inizia con una nota positiva la seconda parte di stagione della Salernitana del tecnico Stefano Colantuono che batte il Venezia di Filippo Inzaghi 3-2. Vittoria sofferta per i granata che hanno portato a casa la vittoria grazie alle reti siglate da Zito, Ricci e Palombi. Trionfo all’Arechi che mancava alla Salernitana dal 28 ottobre contro l’Empoli. Con questi tre punti i granata si proiettano a quota 29 punti alla pari proprio col Venezia e a -2 dalla zona play-off.

Le pagelle dei granata:

Adamonis: non può nulla sul goal siglato da Firenze. Male sulla rete di Bentivoglio. Rischia in alcuni disimpegni. Essenziale invece il suo intervento su Zigoni. Voto: 5.

Mantovani: buona partita di contenimento, bravo in fase difensiva. Voto: 6.

Schiavi: tiene botta fino alla fine allo assalti del Venezia. Un vero leader. Voto: 7.

Popescu: primo tempo non brillantissimo. Nella ripresa soffre le incursioni di Firenze. Voto: 5,5. Dall’86’ Tuia: S.V.

Pucino: partita da incorniciare per lui. CՏ la sua firma sul goal di Zito. Dopodiché serve a Ricci la palla del 2-0. Voto: 7,5.

Odjer: l’unica nota stonata nei granata. Colpevole sul goal di Bentivoglio. Voto: 4,5.

Ricci: buono il suo approccio nel primo tempo. Sigla un gran goal da fuori per il raddoppio granata. Male nella ripresa ne comete troppi errori di distrazione e si fa espellere. Voto: 5,5.

Zito: una roccia. Mette tanta grinta e determinazione in campo. E lui a portare in vantaggio i granata facendosi tornare al posto giusto nel momento giusto. Voto:7.

Palombi: esordio con goal. Non poteva andare meglio per l’attaccante di proprietà della Lazio. Voto: 7. Dal 54′ Signorelli: entra col piglio giusto e porta ordine al gioco dei granata. Voto: 6.

Rossi: grazie al suo imperioso colpo di testa respinto da Audero, scaturisce il goal di Zito. Gara giocata con un ottimo spirito di sacrificio. Voto: 7. Dal 72′ Bocalon: S.V.

Sprocati: delizia il pubblico con un paio di giocate ma non riesce a rendere vivace manovre offensive. Voto: 6.

 

Nunzio Marrazzo

Condividi