Salernitana-Spezia 1-0. L’eurogol di Mazzocchi vale oro, i granata tornano alla vittoria

La Salernitana torna alla vittoria. I granata di mister Davide Nicola, dopo il ko con l’Inter, fanno la voce grossa in casa nello scontro salvezza con lo Spezia. La formazione campana mette a segno tre punti fondamentali per il cammino verso la permanenza in Serie A. Successo che permette ai granata, vittoriosi per 1-0, di tenersi a debita distanza dalla zona calda della classifica.

RIBERY DICE ADDIO AL CALCIO GIOCATO

Pre match ricco di emozioni quello che si vive allo stadio Arechi. Prima della sfida Salernitana-Spezia, Franck Ribery dice ufficialmente addio al calcio giocato, salutando con grande affetto il pubblico granata. Il francese da oggi farà parte dello staff tecnico di mister Davide Nicola.

RITMO BASSO DELLA SALERNITANA. PRIMO TEMPO INCHIODATO SULLO 0-0

I primi minuti di gioco sono di sofferenza per la Salernitana di mister Davide Nicola. La compagine granata viene schiacciata con forza nella propria metà campo da un’indomito Spezia. L’approccio sottotono dei campani permette agli ospiti di prendere terreno. Non a caso, a creare la prima vera e propria occasione del match è proprio la formazione ligure con una doppia conclusione di Agudelo, prontamente intercettata da Sepe. Subito dopo, la squadra di Gotti si porta  nuovamente alla ricerca del gol con un diagonale di Gyasi. Il primo squillo della Salernitana arriva alla mezz’ora con Mazzocchi, impreciso dal limite. Tiro che non smuove affatto la compagine padrona di casa, troppo superficiale e imprecisa quando attacca. I granata, dopo aver sofferto in modo costante gli affondi dello Spezia, riesce a venire fuori negli ultimi minuti di una prima frazione che termina comunque sullo 0-0.

MAGIA DI MAZZOCCHI. VITTORIA CHE SA DI SALVEZZA PER I GRANATA

In avvio di ripresa la Salernitana parte subito forte. Infatti, dopo appena tre minuti di gioco, la formazione granata sblocca il match con un eurogol di Mazzocchi che con un destro a giro chirurgico punisce Dragowski. Nonostante la rete subita, la squadra di Gotti resta nel vivo del match. La reazione dello Spezia arriva con una velenosissima conclusione di Nzola che sfiora il gol del pari. Rete che i liguri faticano a trovare, d’altronde la squadra di Gotti quest’anno non ha mai segno in trasferta. Poco dopo, è nuovamente la Salernitana a riportarsi ad un passo dal gol: a concludere in porta è Gyomber che scheggia la traversa. Nel momento clou del match gli schemi saltano, entrambe le squadre si mostrano lunghe e stanche. Nonostante ciò, non mancano le emozioni all’Arechi. Salernitana e Spezia non si risparmiano neanche nei minuti finali, dando luogo a continue ed innumerevoli chance da gol. Dopo aver retto botta alle sortite offensive della squadra ospite, il team allenato da Nicola serra i ranghi, portando a casa una vittoria fondamentale in ottica salvezza. 

TABELLINO

SALERNITANA-SPEZIA 1-0 (0-0 pt)

SALERNITANA (3-5-2): Sepe; Gyomber (90’ Bronn), Daniliuc, Fazio; Candreva (84’ Bohinen), Coulibaly, Radovanovic, Vilhena (65’ Bradaric), Mazzocchi; Bonazzoli (84’ Botheim), Dia (65’ Piatek).

A disposizione: Fiorillo, Micai, Bradaric, Bronn, Lovato, Pirola, Sambia, Bohinen, Capezzi, Kastanos, Piatek, Botheim. Allenatore: Davide Nicola.

SPEZIA (4-3-3): Dragowski; Ampadu (74’ Strelec), Kiwior, Nikolaou; Amian (65′ Reca), Bourabia, Ekdal (74’ Maldini), Agudelo, Holm; Gyasi (65′ AVerde), Nzola.

A disposizione: Zoet, Zovko, Ferrer, Sala, Hristov, Ekdal, Beck, Ellertsson, Maldini, Sher, Strelec, Verde. Allenatore: Luca Gotti.

DIRETTORE DI GARA: Daniele Chiffi di Padova

ASSISTENTI: Alessandro Giallatini (sez. Roma 2) – Ciro Carbone (sez. Napoli)

QUARTO UOMO: Luca Massimi (sez. Termoli)

VAR: Paolo Mazzoleni (sez. Bergamo) – Giacomo Paganessi (sez. Bergamo)

ESPULSIONI:

AMMONITI: Vilhena (19’), Amian (19’), Kiwior (61’), Agudelo (81’), Daniliuc (81’), Holm (82’), Nicola (94’)

MARCATORI: Mazzocchi (48’)

RECUPERO: 1’ (pt), 10’ (st)