Salernitana. I top e flop della ‘manita’ al Viareggio

La Salernitana scesa in campo a Viareggio è stata una delle più belle viste in questa stagione, anche se forse contro il peggior Viareggio di sempre.
Alla fine finisce con un secco 0-5 eccessivo per i toscani guidati da mister Cristiano Lucarelli; i bianconeri fino al termine della prima frazione di gioco, sono stati in gara, nonostante un bugiardo 0-3 che li condannava dopo soli 39′ di gioco.
Risultato che fa morale, invece in casa granata, con la Salernitana che accorcia il divario di punti in graduatoria nei confronti delBenevento, in attesa dell’attesissimo derby di domenica prossima all’Arechi. Per Gregucci ed i suo i ragazzi, marted√¨ ci sarà da conquistare anche una finale di Coppa Italia a Grosseto, impegno assolutamente da non sottovalutare.
Tra i “top”granata della gara di Viareggio troviamo: Gori, Foggia e Mendicino. Può sembrare strano, ma a decidere le sorti del match è stato un super Piergraziano Gori che sullo 0-1 è stato due volte costretto a salvarsi in calcio d’angolo ed evitare che la gara prendesse una strada diversa.

Eccellente la prova di Pasquale Foggia, senza dubbio il migliore in campo; corre fino all’esaurimento, crea, crossa, fa segnare e finalmente (dopo tanti pali e traverse, ndc) trova anche la rete su penalty. Mendicino, invece, si avvia ad essere il vero e proprio bomber dei granata
Tra i “flop” invece questa settimana troviamo: Pasqualini e Pestrin.

Convincente la prova dei due giocatori, ma pagano alcune imprecision;i il difensore ex Parma, infatti, lascia un po’ troppo spazio sulla sua fascia, mentre il centrocampista migliora in fase d‚Äòimpostazione ma commette degli errori elementari in fase difensiva tanto da mettere a rischio il risultato, soprattutto nel caso specifico del retropassaggio a Gori senza accorgersi dell’accorrente attaccante toscano Rosafio.
Prossimo avversario il Benevento, in un derby da non perdere assolutamente.

Roberto Annunziata