Salernitana-Crotone 1-1. Coda risponde a Stoian, finisce in parità la sfida dell’Arechi

Posticipo spezzatino della 27^ giornata di Serie B, la Salernitana ha affrontato, tra le mura amiche dello stadio “Arechi”, il Crotone, seconda forza della cadetteria. Pari e spettacolo in quel di Salerno, dove gli uomini di Menichini conquistano un amaro pareggio, quando meritavano decisamente di più.

IL MATCH – Mister Menichini schiera la squadra con il 4-4-2, con la coppia d’attacco formata da Coda e Donnarumma. In difesa giocare Ceccarelli, Bagadur, Empereur e Franco, mentre a centrocampo ci sono Gatto, Moro, Odjer e Ikonomodis. Il Crotone, si presenta con il classico 3-4-3 con Cordaz tra i pali, in difesa Balasa, Cremonesi e Ferrari. A centrocampo Zampano, Capezzi, Barberis, Martella, mentre il tridente offensivo è affidato a Ricci, Budimir e Stoian. Un buon avvio per la Salernitana che dopo appena tre minuti di gioco rischia di sbloccare la gara con Donnarumma, ma l’attaccante oplontino è fermato solo dal palo. I granata premono sull’acceleratore giocando molto bene in fase offensiva, nel primo quarto d’ora arriva altre tre palle gol, due capitate sui piedi di Donnarumma e una per Gatto. Brutto approccio alla partita per il Crotone che subisce le iniziative dei padroni di casa senza riuscire a reagire. E’ un assolo salernitano, Ikonomidis chiama agli straordinari Cordaz, con un tiro da fuori area, ma il portiere dei calabresi si rifugia in corner. Arriva la risposta crotonese al 18′ con Martella, il centrocampista calcia una sassata dai trenta metri che trova la manona di Terracciano. I pitagorici alla seconda conclusione in porta sbloccano clamorosamente la partita. Ricci, al termine di una ripartenza sull’out di destra, serve un assist al bacio per Stoian che insacca alle spalle di Terracciano. I granata accusano il colpo ma provano a reagire spingendosi in avanti, senza però trovare la corsia giusta per concludere in porta. Alla mezz’ora la gara inizia a calare di intensità, gli uomini di Menichini provano a raggiungere il pareggio, ma devono fare i conti con la difesa rossoblù che, ben schierata, non concede spazi. La gara scorre via e la prima frazione di gioco sembra incanalarsi verso la fine con il vantaggio dei calabresi all’Arechi, ma a quattro minuti dallo scadere i granata trovano meritatamente il pareggio. A segnare è Coda che, su azione da calcio piazzato battuto da Gatto, trova la deviazione vincente, anche se la posizione dell’attaccante sembrerebbe di off-side. Le squadre vanno al riposo con il risultato fermo sull’1-1 e con la Salernitana che avrebbe sicuramente meritato di più.

Nella ripresa entrano Garcia e Palladino al posto di Balasa e Budimir. Il Crotone parte decisamente meglio rispetto alla prima frazione di gioco, ma anche la Salernitana non è da meno. Il match è combattuto entrambe le squadre vogliono vincere la contesa e non si risparmiano in campo. E’ un botta e risposta tra gli attacchi delle due condendenti, che si infrangono sulle difese. I granata spingono però di più e al ventesimo sfiorano il vantaggio con Gatto, fermato solo dalla parata a mano aperta di Cordaz. Dominio Salernitana che costringe i pitagorici a difendersi con il coltello tra i denti per non cadere. Strapotere per gli uomini di Menichini che rischiano di subire la rete crotonese su di una ripartenza, ma Palladino sbaglia la conclusione graziando i granata che poco prima avevano collezionato un’altra occasione da gol, ancora con Gatto. Il Crotone prova a farsi vedere dalla parti di Terracciano, ma la difesa granata è attenta e non si lascia mai sorprendere. Quando mancano poco meno di dieci minuti alla fine, inizia a farsi sentire la fatica e la gara si spegne, con le squadre che calano di intensità ed iniziativa. Nel finale di gara la Salernitana resta in dieci per l’espulsione di Terracciano, che atterra quasi sulla trequarti Palladino, lanciato a rete da un compagno di squadra. Ma non c’è tempo per il Crotone per sperare nella vittoria, la Salernitana conquista un punto ma con l’amarezza di averne perso due, visto il dominio avuto sulla seconda della classe.

Tabellino di gara

U.S. SALERNITANA – F.C. CROTONE: 1-1 (1-1 pt)

Salernitana (4-4-2): Terracciano, Ceccarelli, Bagadur (84′ Trevisan), Bernardini, Franco (70′ Empereur), Gatto, Odjer, Ikonomodis, Donnarumma, Coda (69′ Bus). A disp.: Strakosha, Pollace, Pestrin, Tounkara, Bovo, Zito. All.: Menichini

Crotone (3-4-3): Cordaz; Balasa (46′ Garcia), Cremonesi (78′ Salzano), Ferrari; Zampano, Capezzi, Barberis, Martella; Ricci, Budimir (50′ Palladino), Stoian. A disp.: Festa, Di Roberto, De Giorgio, Torromino, Modesto, Sabbione. All.: Juric

marcatori: 21′ Stoian (C), 42′ Coda (S)

direttore di gara: il sig. Ghersini della sez. di Genoa
assistenti: i sigg. Soricaro e D’Apice
quarto uomo: il sig. Pasqua della sez. di Tivoli

ammoniti: Ceccarelli (S), Stoian (C)
espulsi: Terracciano (S)
recupero: 3′ pt, 4′ st
spettatori: 10691 paganti

Statistiche
possesso palla: 56%-44%
tiri: 11-4
tiri nello specchio: 7-4
tiri fuori: 3-2
punizioni: 23-18
calci d’angolo: 7-3
fuorigioco: 2-0
parate: 1-6
falli: 16-22

Gianfranco Collaro