Roma. Garcia: “Firmo per i 44 punti al giro di boa e per la qualificazione in Champions a fine anno”

Forse un ritmo da scudetto. Di sicuro, un passo da Champions League. L’andamento della Roma soddisfa in pieno Rudi Garcia, che domani vuole 3 punti contro il Genoa per chiudere il girone d’andata a quota 44. ”Dobbiamo vincere, non abbiamo altra scelta. Farei di tutto per conquistare i 3 punti”, dice il tecnico francese, che metterebbe ”la firma per avere 44 punti” al giro di boa del campionato.”E’ una proiezione forse da scudetto, ma soprattutto da Champions”.

La formazione giallorossa riparte dopo il k.o. incassato una settimana fa sul campo della Juventus, ora capolista con 8 punti di vantaggio. ”Abbiamo vinto le prime 10 partite facendo un discorso eccezionale. Poi, ci sono mancati alcuni giocatori come Totti e Gervinho. Abbiamo conquistato 7 punti su 9 prima della sosta natalizia, poi abbiamo perso contro la Juventus. Ora dobbiamo continuare nel nostro percorso dopo la vittoria in Coppa Italia contro la Sampdoria”, dice l’allenatore della Roma. ”Abbiamo incassato 3 gol a Torino e sono cambiate un po’ le nostre statistiche: ma con le stesse cifre si può dire una cosa e si può dire il contrario”, aggiunge.

Contro il Genoa, Garcia deve rinunciare a 3 squalificati: ”Non c’è solo De Rossi out, mancano anche Castan e Ljajic. Abbiamo soluzioni per cambiare modulo, non dobbiamo per forza usare il 4-3-3. Se bisogna modificare il sistema durante la partita, i giocatori sono pronti. Lo stesso discorso vale per l’attacco: abbiamo tanti elementi di qualità e tutti possono segnare, questo è importante per la squadra”, chiarisce. Adnkronos.

Condividi