Rinascita Boscotrecase. La società a lavoro: tutte le novità

La delusione della sconfitta in finale play off non ha colpito più di tanto l’ambiente della Rinascita Boscotrecase. La società, all’indomani della conclusione del campionato di Terza Categoria, è ripartita subito con rinnovata energia e voglia di rimettersi in gioco. Subito importanti novità per il club vesuviano, che ripartirà dal campionato di Seconda Categoria con l’ambizioso obiettivo di raggiungere i play off promozione per la Prima Categoria.

LE CONFERME

Il sodalizio boschese ha iniziato il proprio lavoro partendo dalle conferme, in primis quella del capitano Francesco Porpora, baluardo difensivo, oltre ai compagni di reparto: i fratelli Limelli, Forte, Caruso e Crescentini. A centrocampo restano Marrazzao, Guarino e i giovani Giordano (2003) e Lorenzo Cirillo (2005). In attacco Mautone confermatissimo, in sua compagnia Vastola, Mascolo e l’under Gallo (2005).

I NUOVI ARRIVI

Nono solo conferme, ma anche nuovi ingressi alla corte del duo Marra-Longobardi. Arrivano i difensori Picciau, Ruggiero e Iovine (2003), recudi dall’esperienza con la Pompeiana, culminata con la finale play off per la Promozione. Sempre in difesa è stato ufficializzato il classe 2000 Francesco Oliva, dal Santa Maria la Carità, in Promozione. Per il centrocampo il rinforzo d’esperienza è rappresentata da Antonio Infante, calciatore che non ha bisogno certo di presentazioni, e da Panariello.

Ora resta da completare la rosa in vista della nuova stagione. Mancano ancora alcuni tasselli importanti, tra i quali un portiere, un centrocampista e un esterno d’attacco. Per il ruolo di portiere avanzano i nomi di Alfieri della Pompeiana, Ciro Longobardi della Juventude Stabia e Gennaro Vitello del Pagani. Prossimi gli arrivi a centrocampo e in attacco, probabile quelli di Porzio ed Esposito entrambi dal Santa Maria Assunta.

QUESTIONE STADIO

Le novità potrebbero non finire qui. Pare che la società stia lavorando per poter tornare a disputare le gare interne allo stadio comunale di Boscotrecase, dove occorre solo tracciare le linee sul terreno di gioco (ricordiamo è un sintentico, ndr) per poter avere l’omologazione. Insomma, sotto l’ombra del Vesuvio si muove qualcosa, il biancoblù sono attivi con un progetto ambizioso che punta ad un campionato di Eccellenza nei prossimi 3/4 anni.