Real Vico-Turris 0-1. Vittoria e primato per i corallini in nove

La Turris vince una vera battaglia calcistica contro il Real Vico e dopo 95 minuti in cui non sono mancati colpi di scena fa gioire i suoi tifosi e riconquista la vetta della graduatoria anche se in condominio con Monopoli e Marcianise.Partendo dall’inizio, all’ arrivo al Comunale di Massaquano i tifosi torresi hanno trovato subito una sgradita sorpresa il settore a loro riservato non era quello più capiente della Tribuna come annunciato in settimana ma l’ angusto settore ospiti.Tra lamentele e sussulti solo con l ‘ausilio delle forze dell’ ordine si e riusciti a trovare una soluzione che ha permesso ai corallini di posizionarsi anche nell settore dedicato ai pochi tifosi locali. Venendo alla partita la Turris si schierava con Liccardo tra i pali gli under Postorino e Morabito sulle fasce Fissore e Mannone centrali, la mediana era composta da Sibilli e Lucchese al centro e Moxedano e Bisogno laterali con Grezio e Perna in avanti.Il Vico si presentava in attacco la coppia Russo e Matarazzo . Partita equilibrata squadre compatte e bene organizzate ,la Turris prova a tenere il pallino del gioco anche se la conclusione più pericolosa l’ effettua il Vico con Russo che di testa impegna severamente il portierino torrese.I biancorossi ci provano ma con poca lucidità in attacco.La svolta si ha al 34′ quando Sibilli recupera palla a centrocampo e fingendo il tiro serve un assist al bacio all’accorrente Bisogno che dal limite dell’ area lascia partire un tiro teso che va a spegnere la propria corsa alle spalle del portiere di casa Apuzzo 0 a 1. Il Vico non reagisce e solo le ammonizioni di Liccardo ,Lucchese e Mannone creano qualche grattacapo a mister Castellucci. I primi minuti della ripresa sembrano vedere una Turris autoritaria che sfiora il raddoppio con Moxedano e Lucchese .Il tecnico Di Maio allora cambia inserendo Circiello e Trofa che ravvivano la contesa . Il Vico si fa pericoloso con Matarazzo prima che la partita cambi di nuovo fisionomia, infatti a palla ferma in area di rigore Mannone rimedia un secondo giallo molto dubbio, Turris in 10 con oltre mezz’ora da giocare.I padroni di casa ci provano ma con poco ordine e lasciano anche qualche spazio agli avanti corallini che con il subentrato Longoni sfiorano il gol del Ko. Dopo 3 minuti Bisogno viene espulso per un duro intervento a metà campo, Turris in 9.Nonostante uno sterile forcing il Vico non sfonda e la Turris inorgoglita dai cori dei suoi 350 tifosi resiste a denti stretti. All’ ultimo minuto del tempo regolamentare Russo con un colpo di testa alla sua maniera esalta i riflessi di Liccardo e regala un ultimo brivido ai presenti. Al 95′ il mediocre signor Cipriani di Empoli manda tutti negli spogliatoi e scatena la gioia dei tifosi corallini.

Marco Esposito

Condividi