Real Vico. Cioffi: “I ragazzi hanno voglia di crescere”

Non poteva passare inosservato nella sala stampa del Progreditur un tecnico valido e professionale come Renato Cioffi spettatore ora interessato all’incontro del Marcianise per studiare da vicino i suoi prossimi avversari. Un giorno di allenamento con la nuova squadra e la voglia di misurarsi di nuovo in una categoria che gli sta stretta. La serie D ritrova un allenatore in grado con le sue squadre di far sempre la differenza. Si punta a raggiungere gli obiettivi richiesti dalla società puntando come nel suo DNA alla valorizzazione dei giovani dando fiducia a tutto il gruppo:Ho visto un Marcianise forte e organizzato. Ho visto giocatori interessanti come Corduas ottimi giovani. Se mantiene a livello fisico lotterà per il campionato

E’ben allenato. Ha delle alternative valide e giocatori sprecati per la categoria, su tutti Viola e Citro autore di 13 reti. Il Vico Equense fin qui ha segnato tutta dodici reti. La squadra si è allenata col preparatore dei portieri per una settimana. Ho trovato dei giocatori demotivati. Sono partiti benissimo e ora si trovano in una serie di risultati negativi. Ho dovuto lavorare tantissimo a livello mentale. La squadra è molto giovane con qualche elemento esperto. Ho visto applicazione e voglia di fare. Vogliono crescere e questo a me fa piacere. Con la Juve Stabia abbiamo disputato un’ottima partita. Ho visto voglia di applicarsi. La mattina abbiamo provato palle da fermo e le ho trovate applicate in partita. In ottica salvezza nessun avversario è facile. Il Gladiator sembra stia messo peggio degli altri. Il Real Metapontino si riprenderà alla luce degli ultimi rinforzi. E’un campionato molto equilibrato verso l’alto. Ogni partita si può vincere e perdere, vedi il Taranto che perde in casa col Manfredonia. La Puteolana stessa ha preso Pignalosa,Manco ,Pastore, Russo, Salvati ha una squadra importante. E’il girone più duro dei nove. Mi manca la Lega Pro. Non voglio essere presuntuoso. Per la mia mentalità è meglio che alleni in quella categoria. Ho avuto questa possibilità in questa categoria e in questi quattro mesi darò il massimo. La squadra segna pochissimo, è un dato di fatto. Manca una punta in avanti di riferimento dopo l’uscita di Russo e Martone. A Marcianise ho vinto un campionato, mi spiace che ci sia poca gente. Ricordo in Eccellenza un campo sempre pieno. Matera,Taranto,Francavilla hanno sempre tanta gente al seguito e questo alla fine può incidere

MARIO FANTACCIONE

Condividi