Real Sociedad-Napoli 0-1. Partenopei cinici in attacco e attenti in difesa: le pagelle

Riscatto Napoli. Dopo la sconfitta al debutto ottenuta in casa contro gli olandesi dell’AZ Alkmaar, gli azzurri di mister Gennaro Gattuso agganciano i loro primi tre punti nella fase a gironi della UEFA Europa League imponendosi in terra spagnola contro la Real Sociedad di Imanol Alguacil. I partenopei hanno espugnato la tana del club basco di misura. A guidare il Napoli verso il successo, oltre alla grande prova corale, è stata la rete messa a segno da Politano.

LE PAGELLE DEGLI AZZURRI

OSPINA: deciso e attento negli interventi. Essenziale anche il suo lavoro in fase di impostazione dalle retrovie. Provvidenziale la sua parata su Portu che salva il risultato. VOTO: 6,5. 

HYSAJ: mette in sicurezza la fascia destra. Dalle sue parti rischia poco e nulla. Si intende bene con i compagni di reparto, rispondendo a tono ad ogni minima offensiva basca. VOTO: 6.

MAKSIMOVIC: si mette in mostra disputando una gara di spessore. Puntuale e pulito nelle uscite. Perfetti i suoi tempi d’intervento. Regge l’urto alle incursioni dei vari David Silva e Isak senza alcun tipo di difficoltà. VOTO: 6,5.

KOULIBALY: prestazione granitica. Insieme a Maksimovic alza un muro. Tiene botta alle offensive degli spagnoli. Anche oggi si rende autore di interventi sontuosi. VOTO: 7.

MARIO RUI: sforna un’altra partita di ottima caratura. Non sbaglia quasi mai. Mette in campo la solita garra che lo ha sempre contraddistinto. Lucido e preciso nelle giocate. Attento in difesa e pericoloso in fase offensiva. VOTO: 6,5.

BAKAYOKO: il suo lavoro a centrocampo è indispensabile per la squadra di Gattuso. Non molla mai il piede sull’acceleratore. Gioca mettendo in campo tanta intensità e concentrazione. Imprescindibile la sua fase di interdizione. VOTO: 6,5.

DEMME: buona prova. Fa da giusto collante tra difesa e attacco. Da alla mediana azzurra la giusta armonia di gioco. VOTO: 6. DALL’89’ FABIAN RUIZ: SV.

POLITANO: disputa una gara fatta di grande applicazione. Non molla un centimetro. Le sue incursioni sul versante destro mettono in apprensione la difesa spagnola più volte.  Ripiega in difesa in diverse occasioni per dare maggior apporto e copertura alla squadra. Nella ripresa regala il vantaggio ai suoi con un missile dalla distanza, favorito da una deviazione di un calciatore avversario. VOTO: 7. DAL 61’ DI LORENZO: il suo ingresso da maggiore linfa alla difesa azzurra. Bravo in fase di copertura. VOTO: 6.

LOBOTKA: da al centrocampo azzurro tempi di gioco e rapidità di manovra. Quando c’è da soffrire lui risponde presente con un buon lavoro in fase di contenimento. VOTO: 6. DAL 61’ MERTENS: entra con il giusto piglio. Il suo ingresso da nuove energie fisiche e mentali ai partenopei. VOTO: 6.

INSIGNE: gioca 22 minuti di grande livello. Semina il panico sulla fascia, sfiondando anche in una circostanza la via del gol. Dopo è costretto a lasciare il terreno di gioco per un altro problema muscolare. VOTO: 6. DAL 22’ LOZANO: entra subito nel vivo del match. I suoi affondi sulla fascia sono un pericolo costante per la Real Sociedad. VOTO: 6,5.

PETAGNA: partita sufficiente. Gioca di sponda in innumerevoli circostanze, crea diversi spunti interessanti, fa a sportellate con la retroguardia basca, ma non riesce ad essere incisivo in attacco. VOTO: 6. DAL 61’ OSIMHEN: impiega davvero poco per calarsi nel match. Da all’attacco azzurro maggiore vivacità, ma nel finale rimedia un’espulsione per doppia ammonizione che poteva evitare. VOTO: 4,5. 

GATTUSO: il piccolo turnover attuato lo ripaga. La sua squadra scende in campo con la giusta mentalità, sfornando una prova di livello. VOTO: 6,5.

 

Nunzio Marrazzo